Meteo Giornale » Archivio » Meteo Amarcord »

Meteo estremo in piena primavera. Neve tardiva a Roma, persino a fine marzo

immagine 1 articolo 57243 Immagine di Roma innevata in una delle ultime nevicate: è accaduto di vederla così anche a marzo

A proposito dei ritorni d'inverno in primavera, a volte si possono verificare episodi meteo davvero eclatanti, con il gelo e la neve fino in pianura. Proprio un anno fa su Roma nevicò a fine febbraio, quasi alla vigilia di marzo, e fu una delle nevicate più importanti in stagione così avanzata.

Bisogna tornare indietro di parecchio tempo per trovare l'ultima nevicata di marzo nella Capitale. Era Il marzo 1985 e ci fu addirittura la neve per due giorni di fila dopo metà mese, a testimonianza di un evento meteo davvero eccezionale.

Meteo fine marzo: neve di primavera fino in pianura. E' successo nel 2007

Quell'incredibile 1985 aveva fatto storia non solo per la grande nevicata di gennaio, ma per l'episodio di neve tardiva in pieno marzo. Anche allora ci fu un eccezionale riscaldamento in stratosfera in inverno, che andò a produrre i suoi frutti.

La nevicata, inizialmente a singhiozzo e caratterizzata da prevalenti chicchi di gragnola, iniziò nel pomeriggio del giorno 17 marzo, cadendo poi con maggiore intensità all'imbrunire e attecchendo in diversi quartieri della Capitale. Il clou dell'evento si ebbe il mattino successivo (18 marzo).

Per ben 4 ore, in quel 18 marzo, i fiocchi caddero più fitti, portando ad un'imbiancata più consistente con accumuli attorno ai 5 centimetri, che però non crearono enormi disagi in quanto il manto nevoso si andò a sciogliere molto velocemente.

La repentina fusione della neve è normale che accada in una nevicata così tardiva primaverile. Per quanto possa sembrare eccezionale, il fenomeno della neve marzolina si è verificato in varie altre occasioni nello scorso secolo, in genere nella prima metà del mese.

Il marzo 1971 fu eccezionale: il 3 marzo solo una debole nevicata, mentre tra il 5 ed il 6 fu un'autentica apoteosi con accumulo di circa 20 centimetri. Da notare che l'episodio del Marzo 1971 è stato sicuramente quello più abbondante, in questo mese, da oltre un secolo.

Scavando nel passato la neve interessò Roma anche il 9, 10, 11 e 12 Marzo 1958: il clou il 12 con tre quarti d'ora di neve fitta e intensa al mattino ed altri episodi intermittenti fino al pomeriggio. L'11 Marzo 1956 nevicò in maniera intensa sulla città per tutto il giorno, con accumuli fino a 4 cm in centro e 12 in periferia.

Il 3 Marzo 1949 una breve nevicata avvenne nel primo pomeriggio. Prima della Seconda Guerra Mondiale, il 6 marzo 1940 caddero tra i 2 ed i 4 cm di neve sulla Capitale. La neve a Roma si è vista persino in aprile, tre volte negli ultimi due secoli.

Pubblicato da Mauro Meloni

Inizio Pagina