Meteo Giornale » Archivio » Sotto la lente »

Meteo cambia da lunedì, PIOGGE e NEVE dopo il super anticiclone del weekend

immagine 1 articolo meteo cambia da lunedi piogge e neve dopo super anticiclone

Un autentico colosso anticiclonico sta dominando il meteo su oltre mezza Europa e sull'Italia, dove si va ulteriormente rafforzando determinando l'attenuazione della residua instabilità che ancora si sta attardando sulle due Isole Maggiori.

Il weekend sarà quindi caratterizzato da meteo diffusamente stabile e soleggiato, da piena primavera con temperature in ulteriore aumento, che potranno toccare addirittura picchi prossimi ai 25 gradi in qualche località del Centro-Nord della Penisola.

Meteo con importante irruzione fredda. Effetti sull'Italia

L'ennesima fiammata primaverile, di questo marzo finora nel complesso caldo, avrà però breve durata e lascerà spazio ad un radicale cambiamento meteo fin dall'inizio settimana, quando un fronte freddo dal Nord Europa punterà anche l'Italia andando ad addossarsi all'Arco Alpino.

Si realizzerà così l'atteso peggioramento meteo, con l'impulso perturbato che dovrebbe valicare le Alpi tra pomeriggio e sera di lunedì. Il Nord Italia sarà in gran parte dal fronte, che transiterà senza essere produttivo a parte sul Triveneto dove ci potrà essere qualche fugace rovescio o temporale fino in pianura.

Meteo settimana prossima: COLPO DI CODA INVERNALE per il Centro-Sud

Sulle Alpi tornerà la neve, che scenderà di quota anche al di sotto dei 1000 metri per l'effetto dell'intrusione dell'aria fredda d'origine artica. Le precipitazioni nevose interesseranno però quasi esclusivamente le aree di confine.

Poco o nulla accadrà sul resto del Nord Italia, se non l'espansione delle precipitazioni verso i settori orientali dell'Emilia e la Romagna entro la notte tra lunedì e martedì. Allo stesso tempo un peggioramento si avrà anche sulle Marche.

Nella giornata di martedì il fronte freddo dilagherà verso il Centro-Sud, con fenomeni soprattutto su zone interne e lato adriatico. Stante l'abbassamento delle temperature, la neve raggiungerà l'Appennino Centro-Settentrionale anche a quote fino attorno ai 1000/1200 metri.

La perturbazione e l'aria fredda associata si accaniranno sulle regioni meridionali, dove l'instabilità dovrebbe perdurare sin verso metà settimana. Un miglioramento si avrà al Centro-Nord, con l'anticiclone che tornerà a guadagnare terreno in vista degli ultimi giorni di marzo dal meteo più stabile.

Pubblicato da Mauro Meloni

Inizio Pagina