Meteo Giornale » Archivio » Previsioni Meteo Italia »

Meteo 7 giorni: rimonta anticiclonica, ma fin da domenica peggiora

immagine 1 articolo meteo italia variabile ma peggiora

METEO SINO AL 20 MARZO 2019, ANALISI E PREVISIONE

Intense correnti nord/occidentali affluiscono sull'Italia, con meteo variabile al seguito dell'ennesima perturbazione che ha portato delle precipitazioni soprattutto al Centro-Sud. Altre nevicate sono cadute lungo la dorsale appenninica, per effetto del raffreddamento dovuto alle correnti da nord-ovest.

Meteo domani, CALDO in aumento sull'Italia. Ma novità imminenti a seguire

Il Nord Italia rimane sempre al riparo da questa circolazione guidata da flussi da nord/ovest. Non si sono avute piogge e la siccità sta divenendo un'emergenza, con l'ulteriore aggravante degli incendi boschivi in alcune aree alpine. Ora peraltro sta tornando ad avanzare l'anticiclone da ovest, che porterà una fase meteo più stabile un po' su tutto il Paese.

La spinta anticiclonica si farà sentire tra venerdì e sabato, coadiuvata da aria ben più mite di matrice sub-tropicale oceanica, che riporterà le temperature ben oltre la norma. Le prime infiltrazioni d'aria umida dai quadranti occidentali porteranno crescenti disturbi nuvolosi lungo la fascia tirrenica, in attesa di una nuova perturbazione dall'Atlantico.

METEO cambia di nuovo! Dopo il freddo e il vento, riesplode la primavera

METEO PEGGIORA DA DOMENICA SUL NORD ITALIA, FASE PIU' INSTABILE

Il nuovo sistema nuvoloso entrerà in scena domenica, con la sua parte avanzata che stavolta dovrebbe coinvolgere in modo più diretto il Nord Italia, con delle precipitazioni a partire dalle Alpi Occidentali, Liguria, Alto Piemonte. Si tratterà di precipitazioni deboli, nevose oltre i 1000-1200 metri. Risulterà saltata dai fenomeni gran parte della pianura piemontese, in ombra pluviometrica

Meteo evoluzione, peggiora domenica al Nord. Piogge e neve, ecco i dettagli

A seguire, la perturbazione si porterà tra Lombardia e Nord-Est, con precipitazioni più abbondanti ad inizio settimana. Le correnti di libeccio richiamate da questo fronte in transito sul Nord Italia manterranno le temperature ben oltre la norma, soprattutto sulle regioni centro-meridionali e sulle due Isole Maggiori.

Tutta la perturbazione stenterà ad estendersi sul resto del Centro-Sud e delle Isole a causa della resistenza dell'anticiclone, anche se martedì ci sarà un po' più di instabilità con possibili temporali anche sulle aree interne del Sud Peninsulare e sulla Sardegna. Da ovest nel frattempo tornerà a farsi sentire l'anticiclone, che riporterà bel tempo stabile a partire dal Nord Italia.

Meteo weekend: domenica cambia anche al Nord Italia

METEO VENERDI', VENTI FORTI E VARIABILITA' RESIDUA ALL'ESTREMO SUD

Il tempo sarà prevalentemente soleggiato al Centro-Nord, a parte locali velature. Sulle Alpi si addosseranno ancora nubi consistenti con neve sui confini settentrionali oltre i 1200 metri, ma via via a quote più elevate e tendenza ad attenuazione dei fenomeni, salvo residue fioccate ulteriori sui confini altoatesini.

Meteo estremo: venti troppo forti. Preoccupazione in Italia ed Europa

Maggiori insidie si avranno al Sud, per i flussi settentrionali ancora attivi. Qualche precipitazione di debole intensità si avrà tra Calabria meridionale ed Isole Maggiori, zone dove peraltro continueranno a spirare venti molto intensi di maestrale, fino a livelli di burrasca. La situazione migliorerà entro sera, con anche l'intensità del vento in netta diminuzione.

METEO WEEKEND, PEGGIORA AL NORD DA DOMENICA

La giornata di sabato sarà nel complesso soleggiata e pienamente primaverile, grazie al rinforzo dell'anticiclone. Nubi marittime tenderanno a presentarsi lungo i versanti tirrenici, per le prime infiltrazioni d'aria umida che precederanno un fronte i cui effetti si manifesteranno nel corso di domenica tra il Nord e la Toscana.

Piogge raggiungeranno dapprima la Liguria e l'Alto Piemonte, l'Alta Toscana, poi dalla sera-notte anche la Lombardia, ma di debole intensità. Nevicate sulle Alpi oltre i 1000/1200 metri. Nelle prime ore di lunedì il fronte si porterà verso il Nord-Est ed Emilia Romagna, dove darà luogo a fenomeni un po' più corposi e presenti anche in pianura.

CONTESTO DI NUOVO PRIMAVERILE NEL WEEKEND

Un rapido rialzo termico si avrà già venerdì, a seguito dell'espansione dell'anticiclone che ci condurrà verso un weekend di clima da piena primavera con temperature di nuovo più alte del normale. Domenica temperature in calo solo al Nord, per effetto dell'avanzata della nuova perturbazione che porterà maggiore nuvolosità e prime precipitazioni.

ULTERIORI TENDENZE METEO

Nella prima parte prossima settimana avremo instabilità per via dell'aria fresca apportata dalla nuova perturbazione che contrasterà con i flussi nord-africani. Insomma, la primavera sembra proseguire in modo molto scoppiettante, con contrasti termici che potrebbero far decollare ulteriormente la stagione dei temporali, almeno per quanto concerne il Centro-Sud.

Aggiornamenti e monitoraggio evoluzione meteo, 24/24 ore a cura dello Staff

LINK rapido alle PREVISIONI METEO dei capoluoghi di regione d'Italia, oppure vai su CERCA la tua località nel campo form in alto alla pagina:

Meteo ANCONA

Meteo AOSTA

Meteo BARI

Meteo BOLOGNA

Meteo CAGLIARI

Meteo CAMPOBASSO

Meteo CATANZARO

Meteo FIRENZE

Meteo GENOVA

Meteo L'AQUILA

Meteo MILANO

Meteo NAPOLI

Meteo PALERMO

Meteo PERUGIA

Meteo POTENZA

Meteo ROMA

Meteo TORINO

Meteo TRENTO

Meteo TRIESTE

Meteo VENEZIA

Pubblicato da Mauro Meloni

Inizio Pagina