Meteo Giornale » Archivio » News Clima »

Attività solare in forte calo, conseguenze su clima e meteo

immagine 1 articolo attivita solare in forte calo conseguenze su clima e meteo

CLIMA E METEO: stiamo vivendo un periodo di minimo solare, e la sua maggiore evidenza è data dal fatto che, per la prima volta dal mese di agosto del 2008, si è avuto il cosiddetto Sole bianco, ovverosia un disco solare completamente privo di macchie solari per un mese intero.

In realtà il periodo privo di macchie è durato di più, la prima macchia è apparsa nella giornata del 7 marzo dopo oltre 40 giorni.

Aumento del livello del mare: sarà davvero una catastrofe? Le ultime stime del NOAA

I climatologi sono molto preoccupati per questa stasi prolungata dell'attività solare; infatti sappiamo che un sole piuttosto debole, privo di macchie, fa diminuire la quantità di radiazione solare che raggiunge la superficie terrestre, generando raffreddamento del clima.

Secondo una recente teoria, inoltre, un periodo di scarsità di macchie solari favorisce la penetrazione nell'atmosfera dei cosiddetti raggi cosmici, cioè particelle derivate da esplosioni stellari, le quali, non essendo spazzate via dal vento solare, raggiungono la nostra atmosfera favorendo la formazione delle nuvole.

Meteo di una volta: in Canada occidentale un gelido febbraio

Tali nuvole contribuirebbero a riflettere la radiazione solare verso lo spazio causando un'ulteriore raffreddamento della temperatura terrestre.

Questo è quanto accadde nel famoso minimo di Maunder, un periodo che andò dal 1640 al 1715, durante il quale il sole fu completamente privo di macchie solari, ed il clima si raffreddò di molto su tutto il nostro pianeta.

Stando alla Royal astronomical Society, l'attuale fase di indebolimento dell'attività solare potrebbe essere prolungata nel tempo; un nuovo modello di previsione dell'attività della nostra stella, presentato dalla dottoressa Zirkhova alcuni anni fa, prevederebbe un calo graduale dell'attività solare fino a raggiungere un minimo nell'anno 2030, un calo pari al 60% ed in grado di innescare una condizione di mini glaciazione.

Ovviamente si tratta di una teoria, che ha bisogno di ulteriori dimostrazioni sul campo, verificando che si avveri quello che è stato previsto.

C'è da considerare anche il fatto che la nostra atmosfera si sta riscaldando per una sorta di effetto serra a causa dei combustibili fossili, quindi non è detto che gli effetti di una mini glaciazione si vengano a verificare, potrebbe semplicemente rallentare, almeno temporaneamente, il fenome del riscaldamento globale.

Pubblicato da Giovanni De Luca

Inizio Pagina