Meteo Giornale » Archivio » News Clima »

Analisi meteo Gennaio 2019 a livello europeo

Il mese di gennaio 2019 è stato il primo mese sotto media da diverso tempo in Europa: il meteo del mese centrale dell'inverno, infatti, ha risentito del potente stratwarming accaduto a dicembre. Quest'ultimo, come spesso accade, modifica la circolazione generale atmosferica in Europa e tendenzialmente i suoi effetti possono essere tangibili anche dopo due o tre settimane.

Il risultato è stato che il mese di gennaio ha avuto ripetuti affondi artici con meteo gelido sull'Europa centro-orientale e ripetute occasioni di neve a bassissima quota in quella occidentale.

Dopo un mese di dicembre spaccato in due (in media est e molto caldo a ovest), gennaio è stato freddo praticamente dovunque: se si analizzano i primi dati a cura della NOAA possiamo stilare la cartina proposta.

immagine 1 articolo analisi meteo gennaio 2019 a livello europeo

Come si può vedere, anomalie abbastanza importanti si sono verificati nell'Europa continentale, ma anche in quella occidentale, finalmente, dove meteo gelido e occasioni nevose hanno prevalso sulla stabilità veramente eccessiva del mese di dicembre.

È doveroso notare che a livello locale sul Nord Italia gennaio è stato in media o leggermente al di sopra, a causa dell'estenuante favonio dei primi 15 giorni, che ha portato anomalie LOCALI molto ingenti, non del tutto riassorbite dal gelo di fine mese: ciò non toglie che a livello nazionale e continentale sia stato un mese freddo (in questo articolo NON si fa riferimento a episodi di mitezza locale, a causa di effetti fohn/stau).

Rammentiamo che, dopo tanti mesi più caldi o estremamente più caldi della media, a livello europeo gennaio 2019 è stato il primo mese freddo.

Pubblicato da Davide Santini

Inizio Pagina