Meteo Giornale » Archivio » Focus Meteo »

Piccola tregua meteo, approfittiamone perché non durerà

immagine 1 articolo piccola tregua meteo approfittiamone perche non durera

Eccola, la tregua meteo è servita. E' vero, c'è ancora qualche rimasuglio instabile all'estremo Sud perché l'ex ciclone mediterraneo si è ringalluzzito tra lo Ionio e l'Egeo, ma nel complesso domina il bel tempo.

Splende il sole su gran parte del Centro Nord, idem in Sardegna, mentre al Sud insistono nubi sparse a tratti ammassate in annuvolamenti più o meno minacciosi. I più fastidiosi continuano a imperversare in Sicilia e in Puglia, dove difatti c'è spazio per qualche pioggia residua.

Cosa attendersi nelle prossime ore? Sicuramente non un peggioramento, difatti anche le regioni meridionali potranno usufruire di progressive ampie schiarite. Schiarite che faciliteranno un soleggiamento vivace e conseguentemente un rialzo delle temperature. Saliranno le massime, ma certo non farà "caldo". L'aria fredda è presente, il corridio che si è aperto tra il Circolo Polare Artico e il Mediterraneo è evidente e lo sarà ancor di più nei prossimi giorni. Significa che l'aria fredda continuerà a prediligerci, mantenendo uno scenario meteo climatico fortemente invernale.

Le minime, quale conseguenza dei cieli sereni, scenderanno e lo faranno soprattutto al Sud. Significa che domattina, all'alba, dovremo stare attenti al ghiaccio che si sarà formato perché ci aspettiamo valori diffusamente inferiori allo zero. Gelate quindi, gelate tipiche di fine gennaio.

Ma cos'è che sta innescando il miglioramento? Beh, potete immaginarlo, l'Alta Pressione. Ma sarà un'appendice orientale dell'Alta delle Azzorre, che approfitterà dell'intervallo tra un impulso freddo e il successivo. Perché dopo il ciclone invernale fin dalla giornata di domenica i prodromi di un'altra ondata si affacceranno a cominciare da nord e sanciranno l'arrivo di una settimana nettamente invernale.

Pubblicato da Ivan Gaddari

Inizio Pagina