Meteo Giornale » Archivio » Sotto la lente »

Quando e perché il meteo cambierà di nuovo verso il freddo

immagine 1 articolo 55474

Le condizioni meteo, negli ultimi giorni, hanno registrato un cambiamento che seppur non eclatante ha dato luogo a una tregua dal freddo.

Cambiamento che è subentrato soprattutto nelle ultime ore, con accelerazione del vento a causa di un forte gradiente barico tra l'Europa occidentale e l'Europa settentrionale. L'Italia, trovandosi in una sorta di limbo barico - contesa da una propaggine dell'Alta Pressione e una circolazione fredda settentrionale - è colpita da venti particolarmente intensi tant'è che localmente si raggiungono raffiche di burrasca.

Ciò che s'era scritto la scorsa settimana vale tutt'oggi, ovvero si tratta di una piccola tregua in vista di un riassetto barico pesantemente orientato al freddo. Freddo che si riaffaccerà gradualmente nella seconda metà di settimana, tra giovedì e venerdì, allorquando vi sarà un affievolimento dell'appendice anticiclonica appannaggio di una circolazione d'aria ben più fredda proveniente da nord-nordest.

L'irruzione rappresenterà la risposta "naturale" al nuovo tentativo di meridianizzazione dell'Anticiclone delle Azzorre, il quale - ben saldo tra le Azzorre e la Penisola Iberica - punterà il tratto d'Atlantico compreso tra le Isole Britanniche e l'Islanda. Non potremo parlare di blocco della circolazione zonale, piuttosto di un abbozzo in tal senso. Difatti, dopo l'intervento d'aria fredda da nord-nordest, attenzione a ciò che potrebbe succedere la prossima settimana allorquando un ampio nucleo depressionario - associabile al Vortice Polare - punterà deciso l'Europa e il Mediterraneo.

A quel punto, con l'inizio dell'ultima decade di gennaio, si aprirà una nuova fase che potrebbe sfociare dapprima in una forte irruzione artica e successivamente in un'ondata di gelo continentale. Ipotesi, quest'ultima, che non è per nulla tramontata e in alcune code modellistiche la si è già intravista. Per capirci, l'Inverno sta entrando nel pieno della maturità stagionale e si appresta a proporci condizioni meteo climatiche realmente interessanti.

Pubblicato da Ivan Gaddari

Inizio Pagina