Meteo Giornale » Archivio » Focus Modelli Meteo »

Ultimissime meteo: escalation invernale fine mese

immagine 1 articolo 55437

Ai meteo appassionati non sarà certo sfuggito il trend evolutivo proposto dal modello fisico matematico europeo ECMWF. I più, da giorni, avranno notato una collocazione di Alte e Basse Pressioni tale da rispecchiare appieno gli effetti dello sconquasso atmosferico.

Più freddo Gennaio o Febbraio? La percezione meteo di tutti i giorni.

In particolare con una delle ultimissime emissioni si notava l'estensione dell'Alta Pressione delle Azzorre verso nordest e il possibile sviluppo di una cella anticiclonica scandinava. Una configurazioni ideale per lo sbarco dell'aria gelida russa nel cuore del Vecchio Continente, dove difatti a partire dal 20 gennaio potrebbe ripresentarsi quella che i britannici hanno ribattezzato come la "bestia dell'est".

Strawarming e meteo gelido: perché ne parla tutta Europa

Ora, anzitutto dovremo portare pazienza e non farci ingannare dai naturali aggiustamenti in corso d'opera. Dopodiché, qualora effettivamente dovesse realizzarsi lo scenario, si andrebbero a valutare i possibili effetti sul Mediterraneo. In questo preciso istante è difficile sbilanciarsi: l'aria gelida potrebbe transitare a nord delle Alpi, oppure potrebbe intraprendere la via nostrana.

Lo sappiamo, volete conoscere la nostra opinione. Beh, se ci seguite saprete che da giorni stiamo esprimendo un'opinione in tal senso ovvero riteniamo che l'Italia possa rappresentare uno degli obbiettivi principali.

Innumerevoli Strat Warming. Influenze meteo, come e quando.

In un approfondimento di ieri si è rispolverato il febbraio del 2012, allorquando il gelo russo piombò sul nostro Paese provocando effetti eclatanti. Un mese che passò alla storia per le ingentissime nevicate e per le pesanti anomalie termiche negative. Ora, che possa accadere la stessa identica cosa no. La storia non si ripete. Tuttavia vi sono i presupposti, evidentissimi, per dinamiche non dissimili. Prima, probabilmente, avremo a che fare con un affondo artico piuttosto vivace dopodiché potrebbe subentrare l'aria gelida russa con ripercussioni che rischiano di segnare gran parte della prima decade di febbraio.

Strat Warming: meteo a rischio Buran. Estero video Met Office lanciano allerta

Concludiamo dicendovi di portare pazienza e di non interpretare l'articolo come una previsione. Non lo è, è un trend evolutivo stilato sulla base di alcune corse modellistiche ed anche delle costanti analisi dei vari pattern atmosferici. Gli effetti dello stratwarming e dello split del Vortice Polare, seppur procrastinati nel tempo (la risposta non è stata fulminea come in altre circostanze), stanno arrivando e ce ne accorgeremo molto presto. Anche nelle varie corse modellistiche.

Pubblicato da Ivan Gaddari

Inizio Pagina