Meteo Giornale » Archivio » News Meteo »

Islanda, meteo quasi estivo, oltre 18 gradi. Ripercussioni in Europa

immagine 1 articolo 55409

CRONACHE METEO. In alcune regioni d'Italia ci si chiede quando giungerà l'Inverno di un tempo, eppure in Islanda, terra di maltempo invernale e poche ore di luce se non quasi niente, si susseguono ondate di calore a bufere di neve.

L'altro ieri, 9 Gennaio, valori insolitamente elevati di temperatura sono stati misurati sulla parte orientale dell'Islanda.

La località di Datalangi ha misurato una temperatura massima di +18,5°C, seguita da Biarnarey, che ha avuto +17,8°C.

Il clima è stato molto mite su tutta l'Isola, con temperature non certamente degne della stagione invernale.

La località di Egilsstadir sull'Islanda orientale, ha raggiunto una temperatura massima di +14°C, abbattendo un record giornaliero di massima di +6,2°C che risaliva al 1987; la media delle massime del mese di Gennaio è di appena +0,6°C, le temperature sono quindi superiori alla norma di ben 13-14°C.

È stato inoltre uguagliato il record storico di caldo in Gennaio di questa località che è di +14°C risalente al 14 Gennaio 1992.

Nella capitale Reykyavik la massima di +9°C è di circa 7°C superiore alla norma mensile.

Ma ancora più straordinario è il valore termico raggiunto nella fredda e settentrionale Akureyri, dove la massima di +14,8°C ha superato il valore di +14,6°C già raggiunto lo scorso 3 Gennaio.

Anche qui il massimo assoluto venne raggiunto nel mitissimo Gennaio 1992, quando la temperatura salì fino al +17,2°C.

La media mensile delle massime è di appena +0,8°C, per questa località.

Temperature così elevate sono un indicatore di anomalie climatiche fortissime, queste hanno poi ripercussioni anche sul meteo europeo. In questa circostanza sono scatenate da tempeste che si stanno abbattendo in Groenlandia, con nevicate di incredibile potenza, che richiamano aria calda dalle regioni a nord del Tropico.

Il caldo islandese è solitamente causato da un'anomala posizione dell'Alta Pressione ad est delle Isole Britanniche, che richiama un'ansa del Vortice Polare verso l'Europa.

immagine 2 articolo 55409

Fonte mappa vedur.is (servizio meteo islandese).

Pubblicato da Giovanni De Luca

Inizio Pagina