Meteo Giornale » Archivio » News Meteo »

Spettacolare video meteo SPLIT POLARE illustrato dall'Università di Tokyo

Il video meteo è stato realizzato in collaborazione con l'Università di Tokio, che mette a disposizione nel sito web https://earth.nullschool.net/ i dati in tempo reale sulla circolazione atmosferica di tutto il Pianeta.

Col vostro personal computer, tablet o smartphone, potrete consultare le cartine in tempo reale, con mappe in formato tridimensionale che propongono l'evoluzione della circolazione atmosferica nei prossimi giorni. I dati meteorologici utilizzati sono del centro meteo americano (National Centers for Environmental Prediction, noto anche come NCEP) di proprietà della NASA, che distribuisce anche il modello matematico GFS.

Il video meteo illustra lo Split del Vortice Polare avvenuto lo scorso Febbraio 2018, che diede poi origine a una fortissima ondata di gelo in quasi tutta l'Europa.

Noterete come la circolazione atmosferica attorno al Polo Nord tenda a spezzarsi, a generare delle anse che in meteorologia sono chiamate saccature.

Ma l'origine dell'ondata di gelo in Europa di Febbraio ci fu un evento chiamato Strat Warming, il quale modificò la circolazione atmosferica generale del Vecchio Continente, che da ovest verso est divenne improvvisamente da est verso ovest, trascinando l'aria gelida della Siberia verso l'Europa.

Vari studi individuano che gli eventi di Strat Warming del passato producevano una maggiore interferenza della Troposfera, ed è per tale motivo che negli ultimi due decenni sono diminuite le ondate di freddo dalla Russia verso l'Europa. Attualmente circa il 60% dei forti Strat Warming produce un'alterazione delle correnti e ondate di freddo.

Molte Università e Centri Meteo Mondiali studiano le interferenze fra i due livelli atmosferici, al fine di individuare il meteo del futuro.

Come sempre rammentiamo che questi studi non sono finalizzati per conoscere il meteo locale, bensì per individuare linee di tendenza su vasta scala.

immagine 1 articolo 55354

Pubblicato da Piero Luciani

Inizio Pagina