Meteo Giornale » Archivio » Previsioni Meteo Italia »

Meteo ITALIA ecco il GELO. Domani la NEVE fin sulle coste. Ma non finisce qui

immagine 1 articolo meteo italia freddo e neve fin sulle coste

METEO SINO AL 10 GENNAIO, ANALISI E PREVISIONE
Un flusso di correnti gelide d'origine artica investe in pieno l'Italia, determinando una severa fase di meteo rigido invernale. L'anticiclone tende infatti a rimanere defilato con centro sulle Isole Britanniche, favorendo la discesa dell'aria gelida lungo il bordo orientale anticiclonico. L'aria fredda affluisce dai Balcani, in seno ad una serie d'impulsi instabile.

Si va quindi intensificando il gelo, che sta raggiungendo l'apice. Il tracollo delle temperature risulta essere molto incisivo su gran parte della Penisola, con freddo intenso particolarmente avvertito a causa anche dei forti venti di tramontana e grecale che spazzano soprattutto le regioni centro-meridionali.

La neve avrà modo di spingersi fino alle pianure o sulle coste, in quelle aree che avranno a che fare con le precipitazioni. Le nevicate riguarderanno principalmente le regioni adriatiche particolarmente esposte all'afflusso d'aria gelida dai Balcani, ma anche al Sud potrà avremo spazio per rovesci di neve fino in pianura e occasionalmente fin sulle spiagge.

DETTAGLI NEVE FIN SUL MARE, MA MIGLIORA NEL WEEKEND
La Puglia sarà la regione più colpita e qui la neve interesserà a più riprese anche le aree costiere, fin sul Salento. Nevicherà con ogni probabilità a bassissima quota anche in Sicilia, tanto che sono escludibili fiocchi persino a Messina e forse nei dintorni di Palermo, ma con temperatura sopra lo zero che non consentirà accumuli.

Sul resto d'Italia avremo gelo secco, ovvero temperature molto basse ma con meteo soleggiato. Difficilmente si supereranno i 6/7 gradi venerdì anche laddove splenderà il sole, tranne alcune eccezioni. Le gelate saranno diffuse e forti su tutto il Centro-Nord, fino in pianura. In svariate zone d'Italia, su colline e montagne, avremo giornate di ghiaccio.

Si definisce giorno di ghiaccio quando la colonnina di mercurio non va oltre i zero gradi nemmeno in pieno giorno. Temperature molto rigide, con massime solo di pochi gradi al di sopra dello zero, si avranno anche sulle regioni costiere del versante adriatico, causa i rovesci a tratti nevosi fin sulla costa.

Novità sono attese per il weekend, con l'anticiclone oceanico che, attualmente defilato e con massimi in posizione settentrionale nei pressi del Regno Unito, guadagnerà terreno verso est protendendosi col bordo orientale anche su parte dell'Italia. Con il calare del vento, sul finire di settimana, avremo gelate ancora forti al Nord. Graduale rialzo termico altrove.

INTENSO GELO AL CULMINE IL 4 GENNAIO, NEVE ANCHE IN PIANURA
Continuerà a nevicare sul lato adriatico fino ai litorali, lungo l'Appennino e al Sud Italia. Sarà questa la giornata peggiore con l'apporto d'aria fredda ed instabile nella fase clou. La neve si spingerà più facilmente in pianura, se non spesso sulle coste, anche sul Salento e sull'alta Calabria ionica.

Neve abbondante fino in pianura sulla Sicilia Settentrionale, non esclusi fiocchi fin sulle coste da Palermo a Messina durante i fenomeni più intensi. La neve cadrà anche nella parte sud della Calabria tirrenica. I fenomeni nevosi sconfineranno anche in Campania, principalmente sulle aree interne, ma non sono esclusi fiocchi coreografici fin su Napoli e Salerno.

Sul resto della Penisola meteo decisamente soleggiato, salvo variabilità in Sardegna con precipitazioni che risulteranno nevose in collina. Verso fine giornata fenomeni in attenuazione sulle Marche, altrove continuerà a nevicare fin sulle coste sulle restanti aree del versante adriatico, parte del Sud e a bassissima quota in Sicilia.

METEO WEEKEND IN MIGLIORAMENTO
Instabilità persisterà ancora in una prima fase su aree centrali adriatiche e al Sud, con neve inizialmente a quote molto basse ma gradualmente confinata alle aree collinari. In particolare, il giorno della Befana vedrà precipitazioni decisamente scarse e sporadiche, limitate ad alcune aree del Sud Italia. Da segnalare il possibile ritorno delle nebbie al Nord.

FASE RIGIDA, POI ADDOLCIMENTO TERMICO
Le temperature caleranno ancora venerdì. Trattandosi d'aria in parte continentale, i valori si assesteranno molto al di sotto della media anche sulle zone ove non cadranno le nevicate e avremo il sole. Il flusso artico inizierà ad attenuarsi da sabato e per la Befana avremo meteo meno rigido, specie al Nord e sulle aree tirreniche.

ULTERIORI TENDENZE METEO
Dopo la Befana, una nuova irruzione artica potrebbe ancora coinvolgere parte delle adriatiche e le regioni del Sud, con un nuovo calo termico ed altre nevicate a bassa quota. L'inverno sembra quindi pienamente entrato nel vivo, con l'Italia che probabilmente resterà esposta a nuovi affondi d'aria fredda anche per l'inizio della seconda decade mensile.

Aggiornamenti e monitoraggio evoluzione meteo, 24/24 ore a cura dello Staff

LINK rapido alle PREVISIONI METEO dei capoluoghi di regione d'Italia, oppure vai su CERCA la tua località nel campo form in alto alla pagina:

Meteo ANCONA
Meteo AOSTA
Meteo BARI
Meteo BOLOGNA
Meteo CAGLIARI
Meteo CAMPOBASSO
Meteo CATANZARO
Meteo FIRENZE
Meteo GENOVA
Meteo L'AQUILA
Meteo MILANO
Meteo NAPOLI
Meteo PALERMO
Meteo PERUGIA
Meteo POTENZA
Meteo ROMA
Meteo TORINO
Meteo TRENTO
Meteo TRIESTE
Meteo VENEZIA

Pubblicato da Mauro Meloni

Inizio Pagina