Meteo Giornale » Archivio » Editoriali Meteo Giornale »

Meteo Natale e la neve, le previsioni, la tradizione

immagine 1 articolo 54545

Meteo Natale è sinonimo di neve per i Paesi occidentali del nostro Emisfero. E neve equivale a freddo. I sognatori della meteo, ma non solo, sia che essi siano grandi che piccini sognano la neve che diventa una tradizione.
Il padre di questa tradizione viene attribuita a Charles Dickens, l'uomo che inventò il Natale moderno attraverso la sua letteratura, il Natale con la neve. Ma lui visse in un periodo molto più freddo di quello attuale: eravamo nella Piccola Era Glaciale, e la neve cadeva ogni inverno in quasi tutta l'Europa.

Nell'immaginario comunque, a Natale la neve ricoprire tutto, ovatta col suo manto silenzioso l'ambiente circostante. Illumina la notte con il suo bianco candore.

Le previsioni meteo non sono in grado di dirvi come sarà il Natale italiano 2018, anche se le dinamiche atmosferiche si stanno orientando verso scenari che vedranno invasioni di aria fredda verso l'Europa. E ciò nonostante molte previsioni stagionali che davano il mese di dicembre mitissimo.

Ma dicembre è iniziato in Europa molto mite, così che si sono anche avuti fenomeni insoliti come i temporali simil estivi che hanno attraversato la Francia lunedì sera, fin sino le Alpi svizzere e francesi, dove si sono poi avuti rovesci di neve a quote medio alte.

La neve a Natale in Italia è un fenomeno atmosferico abbastanza raro, ma non è impossibile. Dicembre è un mese dove sono ancora molto intense le correnti oceaniche, ma basta poco che cambi tutto. Infatti, tra Capodanno e l'Epifania il clima mite sovente viene sostituito da un calo delle temperature, e di ciò è complice a volte il Vortice Polare, oppure il gelo immenso che interessa la Russia.

E negli ultimi anni si è spesso parlato di previsioni meteo di freddo proprio dai giorni di Natale per Capodanno e giù di lì, ed in effetti ben più di qualcosa sovente è cambiato. E allora, valutate le proiezioni e la circolazione generale che si instaurerà la prossima settimana, potrebbe essere l'occasione perché possa anche essere un Bianco Natale in alcune città, magari del Nord Italia.

Ma questa non è una previsione, è una riflessione ponderata su molti elementi che prospettano in severo raffreddamento dell'Europa, ed in Italia, con i suoi microclimi, consideriamo subito alle conseguenze che si avranno in Valle Padana, che si raffredderà sensibilmente, e custodirà il suo cuscinetto d'aria fredda fin sino la prima perturbazione.

Pubblicato da Federico De Michelis

Inizio Pagina