Meteo Giornale » Archivio » Focus Clima »

Ottobre 2018 in Europa: un mese di FENOMENI ESTREMI sul Mediterraneo

Non solo in Italia, ma in tutta l'area mediterranea il mese di ottobre 2018 è stato caratterizzato da meteo estremo.

Nella prima parte del mese, il giorno 10 ottobre si è verificata una grave alluvione sulla Spagna Nordorientale e sulla Costa Azzurra francese, mentre, in concomitanza del severo maltempo del 18-19 ottobre, nubifragi di forte intensità hanno interessato la Grecia.

Il clou del maltempo è però stato tra il 27 e il 29 ottobre, quando il Mediterraneo è stato oggetto di un meteo davvero severo.

Meteo estremo del 29 ottobre 2018: si può parlare di uragano?

La fenomenologia climatica di questo mese appena passato si è originata da giornate spesso troppo miti (soprattutto al Nord) a causa del perdurare di vasti e anomali anticicloni di blocco sull'Europa e dai frequenti cicloni con caratteristiche simil tropicali al Meridione.

Successivamente, la formazione di un minimo tra i più intensi e profondi mai visti nelle nostre zone ha ulteriormente estremizzato il meteo di questo mese: è bene sottolineare che, punto di vista dinamico, non si può parlare di uragano, ma in questa occasione va sottolineato che i suoi effetti sono stati del tutto paragonabili a quelli dei tropici ((un approfondimento è disponibile al seguente indirizzo).).

In futuro, il possibile prolungamento della stagione calda potrebbe originare contrasti termici sempre più accentuati tra superfici marine e ingressi di aria fredda, ponendo di fatto l'autunno (stagione già di per sé storicamente delicata) sotto i riflettori di possibili fenomeni di meteo severo.

immagine 1 articolo ottobre 2018 in europa un mese di fenomeni estremi sul mediterraneo

Run GFS 6Z del giorno 28 ottobre in riferimento al giorno successivo per le ore 13 (cortesia MeteoCiel): si nota molto bene il minimo di bassa pressione appena a ovest della Liguria e le isobare (linee di ugual pressione, in bianco) al suolo fitte. Questo fatto ha scaturito i venti localmente da uragano sul nostro Paese, perlomeno nei valori massimi di raffica.

Pubblicato da Davide Santini

Inizio Pagina