Meteo Giornale » Archivio » Focus Meteo »

SAHARA, exploit di METEO ESTREMO: pericolosa onda di CALORE RECORD prossima al Mediterraneo

immagine 1 articolo 51742

METEO ESTREMO. Ancora un'altra notizia di condizioni atmosferiche straordinarie in prossimità del Mar Mediterraneo, e distanti attorno ad un migliaio di chilometri dall'Italia.

Il Nord Africa, esattamente la parte occidentale dell'Algeria è influenzata dall'anomala espansione del temutissimo ITCZ (fronte intertropicale, zona di convergenza equatoriale) verso nord che forse, anche assieme ad altri fattori, ha generato un anticiclone di eccezionale potenza che ha favorito un'ondata di caldo straordinaria per quella parte del Nord Africa.

Stiamo parlando del settore più settentrionale del Sahara, quello più vicino all'Italia.

L'Algeria settentrionale è sotto l'influenza di una cupola di calore straordinariamente intensa, con valori di deviazioni standard eccezionali rispetto alla norma.

Il modello matematico europeo ha stimato temperature più di 20 gradi sopra la media molto vicino a Ouargla che, per un clima desertico, sono un'anomalia estrema. La stazione meteo ufficiale ha registrato una temperatura di 51,3 gradi Celsius) giovedì 5 Luglio, valore che per la zona è record. Ouargla ha una popolazione di quasi mezzo milione, si trova nel nord dell'Algeria centrale, all'incirca a metà strada tra il Marocco e la Tunisia.

Evidenziamo che vari record del passato non sono considerati validi dalla comunità scientifica, e supera il precedente 50,7 gradi Celsius registrato il 13 luglio 1961 in Marocco.

El Azizia, in Libia, per anni fu definita la località dove è stata registrata la temperatura terrestre più elevata, 58 gradi Celsius a El Azizia, in Libia, ma tale record fu respinto dall'Organizzazione Meteorologica Mondiale. Ed anche i 55 gradi Celsius osservati a Kebili, in Tunisia, il 7 luglio 1931 non sono considerati validi.

Nel frattempo, le previsioni del ITCZ sono allarmanti, in quanto sono attese varie ondate verso nord, e potrebbero influenzare con ondate di calore straordinario anche le regioni mediterranee, anche se le previsioni per ora prospettano un'altra serie di anomalie, come il transito di aree cicloniche che sbarrerebbero la via ad un tale evento.

Tuttavia, nei prossimi giorni, il ITCZ (fronte intertropicale, zona di convergenza equatoriale) tenderà a migrare verso sud, allontanando il rischio di onde di calore record verso l'Italia, ma quello in atto, rammenta ciò che è avvenuto un anno fa, e pone sconquasso nelle previsioni stagionali, in quanto prospettavano anomalie termiche negative in quell'area.

Per intenderci, le rassicuranti previsioni che davano clima nella media o con temperature sotto la media, sono state smentite dall'evento meteo in atto.

Aggiornamenti e monitoraggio evoluzione meteo, 24/24 ore a cura dello Staff

LINK rapido alle PREVISIONI METEO dei capoluoghi di regione d'Italia, oppure vai su CERCA la tua località nel campo form in alto alla pagina:

Meteo ANCONA
Meteo AOSTA
Meteo BARI
Meteo BOLOGNA
Meteo CAGLIARI
Meteo CAMPOBASSO
Meteo CATANZARO
Meteo FIRENZE
Meteo GENOVA
Meteo L'AQUILA
Meteo MILANO
Meteo NAPOLI
Meteo PALERMO
Meteo PERUGIA
Meteo POTENZA
Meteo ROMA
Meteo TORINO
Meteo TRENTO
Meteo TRIESTE
Meteo VENEZIA

Pubblicato da Piero Luciani

Inizio Pagina