Meteo Giornale » Archivio » Sotto la lente »

CRONACA METEO ed evoluzione sull'Italia sotto l'area ciclonica

SEI UN LEVABOLLI? VUOI SAPERE DOVE E' GRANDINATO? ITALIA, EUROPA, MONDO
www.infograndine.com

immagine 1 articolo 50917

Come illustra il Meteosat, la situazione meteo sull'Italia è influenzata da un'area di bassa pressione a cui sono associate svariate perturbazioni atmosferiche. Inoltre, la temperatura è in forte diminuzione. I valori termici sono già scesi nel settore nord-occidentale italiano, le Alpi, e sta calando in Sardegna.

Nevica nell'arco alpino occidentale oltre 1500 m di quota e localmente anche a quote più basse.

Nel nordovest italiano sono cessati i temporali che nel pomeriggio di domenica avevano generato anche di nubifragi, causando persino l'esondazione di alcuni corsi d'acqua in Piemonte. Ci sono state intense folate di vento e grandine, oltre che parecchi fulmini. In quest'area d'Italia stamattina piove a dirotto in molte località e la temperatura si è portata su valori autunnali, in genere attorno a 10°C in pianura.

L'aria fredda ha raggiunto anche la Sardegna, in prima linea ai venti di nord ovest, dove sta per transitare una perturbazione che determinerà un temporaneo periodo piovoso per alcune ore, con pioggia battente e qualche temporale.

Come abbiamo citato, vari sistemi nuvolosi interessano le nostre regioni e ruotano attorno al minimo di bassa pressione che attualmente è posizionato nel Nord Ovest italiano, e che nelle prossime 24 ore, comunque in attenuazione, si sposterà verso sud.

Oggi e domani in Italia si avranno condizioni di spiccata variabilità atmosferica, ovvero condizioni ideali per la genesi di nubi e precipitazioni a carattere sparso. Inoltre, già oggi, con riscaldamento del sole derivante dal sole, nelle ore diurne si avranno temporali specialmente nelle regioni nord-orientali, quelle centrali, la Sardegna, la Campania, l'Abruzzo ed il Molise.

Ma le condizioni meteo tenderanno parzialmente a peggiorare anche al Sud Italia dove si avrà una temporanea variabilità atmosferica. Nel nord della Sicilia il tempo diverrà variabile e ventoso, e la bella giornata di domenica sarà per ora solo un ricordo.

Un'altra novità odierna è quella dell'arrivo del vento del Maestrale che inizia a soffiare sulla Sardegna, e che nel corso della giornata tenderà a rinforzarsi manifestando un ulteriore calo delle temperature che si estenderà a tutto il Paese.

Ma il break primaverile si concluderà presto, da metà settimana si avrà un sensibile miglioramento con un aumento della temperatura verso i valori precedenti. Tuttavia, l'instabilità atmosferica latente darà origine a isolati temporali pomeridiani nelle zone interne delle regioni del Nord Italia e nella Penisola, ma qui soprattutto in Appennino.

Pubblicato da Piero Luciani

Inizio Pagina