Meteo Giornale » Archivio » Editoriali Modelli »

Evoluzione meteo: primo assaggio estivo in arrivo sull'Italia

immagine 1 articolo 50580

Il meteo generale

Nei prossimi giorni si formerà sull'Europa centrale un vasto e consistente anticiclone, che progressivamente alimentato da correnti subtropicali, si estenderà anche al nostro sino all'Italia, investendo in maniera massiccia il Nord, dove si dovrebbe avere una fase di caldo che potrebbe portare la temperatura massima a valori tipici di giugno.

Prima onda di calore europea
Sebbene si sia ancora metà aprile, l'Europa sarà investita dalla prima onda di calore del semestre caldo (15 aprile-15 ottobre), un vero e proprio assaggio estivo.

In Germania i centri meteo locali prospettano per giovedì picchi eccezionali, anche di circa 30°C. Ma anche la capitale inglese (Londra) sarà interessata dal caldo anomalo, con la temperatura che potrebbe impennare verso i 28°C. Anche Parigi seguirebbe a ruota con valori tra i 27 ed il 29°C.

Insomma, farà davvero molto caldo per il periodo, specie se si considera che nell'ultimo periodo il clima era stato non di certo caldo, anche se neppure freddo.

Nei primi giorni di questa settimana soprattutto nel Nord Italia farà ancora i conti con una diffusa instabilità, che spesso darà luogo a rovesci e temporali (anche con grandine), anche questi sono un segnale della bella stagione che avanza. Poi, a partire da giovedì, il tempo si andrà stabilizzando regalando all'Italia l'anticipo simil estivo, con temperature in sensibile aumento.

Temperature fino a +25°C

Questa volta saranno le regioni settentrionali quelle che saranno più interessate dal caldo, in quanto l'anticiclone avrà il suo cuore a nord delle Alpi. In Pianura Padana si potrà arrivare sino a +25°C/28°C.

Sarà invece più mite lo scenario al Centro-Sud Italia, dove le infiltrazioni d'aria fresca da oriente regaleranno temperature massime appena sopra i +20°C, e si potranno avere altri temporali e acquazzoni pomeridiani.

Aggiornamenti e monitoraggio evoluzione meteo, 24 ore su 24, a cura dello Staff

Pubblicato da Aldo Meschiari - © RIPRODUZIONE RISERVATA

Inizio Pagina