Meteo Giornale » Archivio » Meteo Amarcord »

Marzo 2010, colpo di coda inverno: le bufere di neve in pianura e sul mare

Gli improvvisi ritorni di gelo e neve possono risultare anche d'eccezionale intensità nel mese di marzo. Abbiamo recentemente visto alcuni episodi davvero passati alla storia, fra i quali spicca quanto accaduto nel marzo 1987 e nel marzo 1971, ma si potrebbero citare diversi altri eventi.

Una delle ultime eccezionali ondate invernali, in pieno marzo, risale ad 8 anni fa: era il 10 marzo 2010 quando la neve cadde abbondante non solo sulle pianure del Nord e coste dell'Alto Adriatico, ma assai copiosa e fino a bassa quota anche lungo la dorsale appenninica.

immagine 1 articolo 50044 Spiagge innevate a Caorle, sul veneziano, si sono avute ore di autentico blizzard in quel 10 marzo 2010
immagine 2 articolo 50044 Bologna innevata, nella webcam semicoperta dai fiocchi di www.bolognameteo.it

Le nevicate investirono gran parte della Val Padana, con accumuli in molti casi addirittura da record per il mese di marzo. La neve non risparmiò la pianura veneta e persino Verona, città dove di rado avvengono grandi nevicate per la sua posizione sfavorevole.

Basti pensare che per Verona si trattò dell'episodio marzolino addirittura più rilevante dopo quello del marzo 1976, quando sul centro di Verona erano caduti ben 12 centimetri di neve. Nonostante il blizzard e lo scaccianeve (fortissimi venti di Bora con raffiche fino a 152 km/h su Trieste), la neve imbiancò anche diverse aree litoranee dell'Alto Adriatico.

Pubblicato da Mauro Meloni - © RIPRODUZIONE RISERVATA

Inizio Pagina