Meteo Giornale » Archivio » Geologia »

Sicilia si stacca dal resto d'Italia, causa individuata. Pericolo sismico

Uno studio, coordinato dall'Istituto di scienze marine del CNR di Bologna, in collaborazione con Università di Parma, Ingv e Geomar, ha svelato come la Sicilia si stia progressivamente allontanando dalla Calabria, a causa di un sistema di faglie profonde.

immagine 1 articolo 49215

Si tratta di un sistema di spaccature molto complesso, localizzato sull'area tra l'Etna e lo Stretto di Messina. In corrispondenza di queste lunghe faglie, da circa 15 chilometri di profondità risale materiale magmatico del mantello, che formava il basamento dell'oceano mesozoico (Tetide) e tenderebbe ad ampliare il fondo oceanico compreso tra Sicilia e Calabria.

Questo spiega il processo di allontanamento della Sicilia. Tra l'altro sono faglie molto attive, in grado di innescare processi vulcanici e sismici molto importanti, considerando che al di sopra vi si trova anche l'Etna. Non a caso questa è una delle aree a più pericolosa sismicità, come testimoniato dal disastroso terremoto tra Reggio e Messina del 1908.

Pubblicato da Mauro Meloni - © RIPRODUZIONE RISERVATA

Inizio Pagina