Meteo Giornale » Archivio » Curiosità del Clima »

Meteo New York, l'estremo clima invernale. In un attimo dalla mitezza al blizzard

immagine 1 articolo 49202 Vedute invernali di New York.

Le previsioni meteo per chi vive a New York sono indispensabili soprattutto d'Inverno, quando anche chi è meno accorto all'uso di tale servizio diventa cultore dei bollettini meteorologici che vengono diffusi in ogni angolo della città, di quella che è stata la più grande metropoli del Pianeta.

New York si trova in un'area mite della zona sulla costa nord est degli USA; eppure i freddissimi venti invernali da nord ovest trasportano frequentemente aria estremamente gelida, così fredda che una qualsiasi città del Nord Italia vivrebbe un normale inverno newyorchese come stagione da record.

Il meteo New York è diversissimo rispetto a qualsiasi città italiana, il freddo invernale è sovente sferzato da venti furiosi e maltempo, una sorta di gelido vento di Bora triestino (venti meno energici), ma con forti nevicate. Qualcosa che a Trieste capita forse ogni 100 o 200, o forse più anni, ma che a New York è normale osservare.

Una sostanziale differenza come accennato è il vento, non soffia alla medesima velocità della Bora di Trieste, ma a New York non sono insolite le raffiche di vento anche di oltre 100 km orari durante i blizzard, ovvero le tempeste di neve. Fenomeni atmosferici che abbattono la visibilità quasi a zero, ovvero una nevicata accompagnata dal forte vento che solleva la neve, un mix di neve che cade dal cielo e che viene sollevata dal vento che annulla la visibilità come se ci fosse la nebbia.

New York può passare dai -15°C degli scorsi giorni ai 14°C attesi con forte pioggia venerdì 12, mentre domenica e lunedì seguiranno due giornate di ghiaccio, con temperatura ben al di sotto degli 0°C anche di giorno, e martedì ancora un'altra nevicata.
A New York ci sono fortissime oscillazioni termiche, e repentini cambiamenti del tempo invernale. Eppure, come scrivevamo prima, il suo clima è meno ostile rispetto a località dell'interno dove sorgono importanti città, una di queste è Pittsburgh, oppure più a nord, sempre nella costa oceanica, come Boston, dove il clima invernale è decisamente più rigido.

I gelidi inverni di New York derivano dalla sua posizione geografica. I venti che vengono da nord ovest, spostano masse d'aria freddissime dal Canada. In Italia gli equivalenti venti giungono dalle Isole Britanniche e sono notoriamente miti se paragonati a quelli di New York, città che è posta alla stessa latitudine di Napoli.

Vivere a New York vuol dire sopportare inverni dal clima mutevole, dove torni a casa e vai a dormire con 10°C e la mattina dopo ti trovi -10°C e fortissimi venti. E allora per uscire sarà necessario un abbigliamento utile per difendersi da questo gran freddo. Freddo che può giungere in pieno giorno, e dalla mitezza del mattino passare al gelo pomeridiano e serale, magari con una tempesta di neve.

Insomma, New York ha una straordinaria mutevolezza climatica, per lo meno se osservata da noi italiani, ma anche da buona parte degli europei. Ha un clima che affascina molti di noi per la sua straordinaria variabilità, ma che agli abitanti del luogo crea parecchi disagi.

Immaginatevi di dover affrontare nella quotidianità un tempo così estremo negli spostamenti giornalieri.

Comunque, anche a New York ci sono periodi invernali dal clima mite, dove l'inverno sembra essere sparito. La prima parte della stagione di quest'anno, ad esempio, è stata mitissima.

Oggi New York è una città moderna, ma il gelo improvviso giungeva anche quando non c'erano gli impianti di riscaldamento, i termostati.

LINK SUGGERITI DI OGGI
- Meteo a New York: le previsioni meteo
- Meteo New York City Central Park - Diretta

Pubblicato da Redazione Mtg

Inizio Pagina