Meteo Giornale » Archivio » News Clima »

L'importanza dell'ARTICO nelle condizioni meteo europee

D'inverno, puntualmente, si parla d'Artico. Spesso il freddo arriva da quell'area geografica, sfruttando il particolare regime circolatorio che si crea nel corso della stagione. Artico che ha evidenti impatti sul tempo atmosferico dell'emisfero settentrionale e secondo un recentissimo studio l'impatto maggiore riguarda le zone continentali.

immagine 1 articolo 49194

Che vuol dire? Che le aree marittime e le coste occidentali del nostro emisfero, collocate a media latitudine, patiscono meno il freddo rispetto alle aree continentali.

Lo si apprende leggendo un articolo di sintesi pubblicato sulla rivista scientifica digitale Advances in Atmospheric Sciences. La ricerca è stata condotta da Alfred Wegener del Centro Helmholtz per la ricerca polare e marina (Germania) e sottolinea come un piccolo cambiamento del tempo sull'Artico può avere un peso significativo in aree continentali densamente popolate (un esempio in tal senso arriva dalla tremenda ondata di gelo che ha investito gli USA).

Per giungere a questa conclusione i ricercatori hanno utilizzato il modello meteorologico ECMWF combinato con i dati di rianalisi di ERA-Interim. Ciò ha consentito la simulazione delle condizioni climatiche del passato nelle regioni analizzate. Simulazioni che hanno messo in luce forti correlazioni durante l'inverno boreale, ovvero quando l'ampiezza delle onde planetarie è più significativa. Di contro non è stata osservata una correlazione così importante nella regione del Nord Atlantico e del Nord Pacifico.

Si è anche scoperto che anomalie nella circolazione atmosferica dal Mare di Kara settentrionale all'Asia occidentale portano ad anomalie negative nella temperatura superficiale non solo dell'Asia occidentale ma anche nell'Europa orientale e centrale.

Pubblicato da Ivan Gaddari

Inizio Pagina