Meteo Giornale » Archivio » Editoriali Meteo Giornale »

Tendenze meteo? Ci sarà altra neve? Vediamolo

Ultima decade di novembre. Le condizioni meteo climatiche potrebbero riservarci altre sorprese, ovviamente invernali.

immagine 1 articolo 48752

LINK SUGGERITI DI OGGI
- METEO 22 - 28 Novembre: possibile finale del mese col botto
- METEO dal 15 al 21 novembre: forte bassa pressione su Adriatiche e Sud. Migliora altrove
- Meteo del weekend, le ultime tendenze. Avanza nuova irruzione fredda
- Meteo estremo d'Autunno, con un mix di aria polare e dal Sahara

Sorprese si, perché quanto sta accadendo non è certo da considerarsi normale. Le temperature sono crollate, ben al di sotto delle medie stagionali.
Non ovunque allo stesso modo, questo è chiaro, dipende ovviamente dalle caratteristiche orografiche del nostro territorio e conseguentemente dall'esposizione alle correnti fredde. Esposizione dipendente, a sua volta, dalla traiettoria dell'irruzione.

Quello che viviamo è un evento meteo estremo, perché va sottolineato che in alcune località non nevicava così forte nella prima parte di novembre, da un'eternità.

Ma questa è storia recentissima, ora dobbiamo guardare oltre e cercare di evincere una tendenza tra gli indizi atmosferici. Indizi che da giorni, lo si è scritto in varie sedi, suggerirebbero altre incursioni d'aria fredda.

Quando? Probabilmente nell'ultima decade mensile e con dinamiche che non si discosterebbero molto dalle attuali. Ma attenzione, non vi stiamo dicendo che arriverà il gelo, che avremo altri eventi meteo straordinari, anche perché noi la sfera di cristallo non la consultiamo per conoscere gli scenari futuri.

Dobbiamo considerare che la stagione avanza, che si va spediti verso l'inverno e che il freddo - nelle lande di appartenenza - sarà sempre più intenso. Cosa vogliamo dire? Che se alcuni tasselli s'incastrassero a dovere potremmo aspettarci un'ondata di freddo ben più consistente e incisiva. Potrebbe arrivare da nordest, portando nevicate importanti. Ma stiamo ragionando in termini ipotetici, sia chiaro.

Sono ragionamenti che si basano su movimenti atmosferici su scala emisferica, capite quindi che anche la più piccola variazione potrebbe produrre cambiamenti di tendenza imponenti. Per questo vi invitiamo, come consuetudine, a restare sintonizzati sulle nostre frequenze. Ancora qualche giorno e ne sapremo di più.

Pubblicato da Ivan Gaddari

Inizio Pagina