Meteo Giornale » Archivio » News Meteo »

Bombay: 944 mm di pioggia in 24 ore

immagine articolo bombay 944 mm di pioggia in 24 ore L'immagine satellitare delle 11.30 GMT del 26 luglio mostra molte nubi in India, in particolare sulla costa occidentale, dove erano in atto piogge alluvionali a Mumbai. Fonte www.weatheronline.co.uk. Almeno cento persone sono morte, e diverse decine risultano disperse, per le fortissime piogge che si sono abbattute sullo stato indiano del Maharashtra e sulla sua capitale Mumbai (ex Bombay) La seconda città dell'India è paralizzata: strade inondate, elettricità a singhiozzo, turisti bloccati all'aeroporto. Grave la situazione nelle campagne, con decine di migliaia di animali morti e difficoltà nei soccorsi.

In 24 ore (tra le 0 e le 24 GMT di martedì 26 luglio) sono caduti sulla regione 944 mm di pioggia. Si tratta di un record per l'India, secondo quanto dichiarato da R.V.Sharma, direttore del Dipartimento Meteorologico di Mumbai. Il precedente record apparteneva a Cherrapunji, nello stato nordorientale di Megalaya, con 838 mm caduti il 12 luglio del 1910.

Ancora qualche riga sulle piogge torrenziali che hanno colpito parte dell'India occidentale tra venerdì 22 luglio e lunedì 25 luglio. A Goa, città vicina al Mare Arabico, sono caduti 493 mm in 72 ore.

Aggiorniamo anche la situazione delle violente piogge che hanno colpito Nakhon Phanom, nella Thailandia orientale, inondata da 315 mm in 72 ore, quelle comprese tra la sera di venerdì 22 e quella di lunedì 25 luglio, ora locale.

Intense piogge hanno colpito parte delle pianure canadesi durante il weekend trascorso. Nel Manitoba nordoccidentale, sono caduti 89 mm a Lynn Lake nelle 48 ore tra sabato mattina e lunedì mattina. Southend, nel Saskatchewan, è stata investita da 84 mm nello stesso intervallo di tempo.

La tempesta tropicale Gert ha portato piogge molto abbondanti in parte del Messico orientale tra domenica e lunedì scorsi. Nello stato di San Luis Potosi, per esempio, 216 mm sono caduti su Tamuin. Nello stato di Tamaulipas sono caduti rispettivamente 124 e 104 mm a Soto La Marina e Ciudad Victoria.

Continua a fare più caldo del normale nel Sahara algerino e tunisino. Ad Hassi Messaoud (Algeria) la massima di domenica, superiore ai 49°C, è arrivata a un valore 8°C più elevato di quello medio delle massime di luglio. Lunedì "solo" 48,5°C ad Hassi Messaoud, stesso valore a Touggourt, 48,3°C a Timimoun, 48,8°C a El Oued, 48,7°C a In Salah. Sempre lunedì, in Tunisia, a El Borma 48,3°C. Nella Libia occidentale 47,0°C a Gadames. Come già riportato in altro articolo, El Borma martedì 26 luglio ha toccato i 50°C, contro i 42°C della media delle massime di luglio. La soglia dei 50°C non veniva raggiunta dal 30 agosto 1998.

Pubblicato da Giovanni Staiano

Inizio Pagina