Meteo Giornale » Archivio » News Meteo »

Le grandi piogge dell'Asia orientale e meridionale

immagine articolo le grandi piogge dellasia orientale e meridionale Immagine satellitare che mostra le molte nubi in Thailandia alle 12 GMT di venerdì 22 luglio. Fonte www.weatheronline.co.uk. Nella Thailandia orientale, 72 ore di pioggia, tra martedì sera e venerdì sera, ora locale, hanno lasciato 185 mm nei pluviometri di Nakhon Phanom.

Parte dell'India occidentale è stata interessata da forti piogge nella seconda parte della settimana appena trascorsa. Lungo la costa affacciata sul Mare Arabico, sono stati registrati 216 mm tra mercoledì pomeriggio e venerdì pomeriggio, ora locale, a Ratnagiri.

Intense piogge localmente nella Cina centrale venerdì 22 luglio. Registrati a Changde (nella provincia Hunan) 208 mm e a Zhengzhou (un po' più a nord, nella provincia Henan) 96 mm.

Rimanendo in Cina, 15 persone sono morte e 23 sono rimaste ferite quando le forti piogge hanno causato il collasso di una piccola diga nella Cina sudoccidentale. Il disastro è accaduto nella cittadina di Xiaocaoba, nella contea Yiliang. La Cina patisce ogni anno le conseguenze catastrofiche delle alluvioni estive, ma quest'anno sembra peggiore del solito, con già almeno 764 morti e 90 milioni di persone che hanno subito conseguenze (danni alle abitazioni o alle attività) per effetto degli eventi alluvionali.

Forti temporali hanno interessato parte della penisola messicana dello Yucatan. Nella città di Merida, vi sono stati due temporali, a distanza di 50 minuti l'uno dall'altro, entrambi con forti raffiche di vento. Le raffiche durante il primo temporale hanno superato le 70 miglia orarie, mentre durante il secondo temporale si sono fermate a 50 miglia orarie.

La pioggia collegata al passaggio dell'uragano Emily e all'instabilità che ne è seguita è stata pari a 239 mm a Monterrey, nel nord del Messico, tra la sera di martedì 19 e la sera di giovedì 21 luglio.

Parte del Marocco, come abbiamo già scritto nei giorni scorsi, ha fatto registrare un caldo inusuale a metà settimana. Ad Agadir, generalmente molto mitigata dalle brezze provenienti dall'Atlantico, tra martedì e giovedì si sono registrate massime intorno 42°, 48° e 45°C. La media delle massime di luglio è appena superiore ai 29°C. Venerdì la temperatura, pur rimanendo sopra la media, è calata notevolmente, con la massima ferma a 37,4°C.

Pubblicato da Giovanni Staiano

Inizio Pagina