Meteo Giornale » Archivio » News Meteo »

Franklin, nell'Atlantico Settentrionale, rimane lontana dalle coste orientali degli USA

immagine articolo franklin nellatlantico settentrionale rimane lontana dalle coste orientali degli usa L'immagine satellitare mostra Franklin alle 21.15 GMT di venerdì 22 luglio. Fonte www.nrlmry.navy.mil. Nell'Atlantico Settentrionale, la tempesta tropicale Franklin alle 21 GMT di venerdì 22 luglio si trovava centrata a 27,8°N 76,7°W, quindi a nordest delle Bahamas, accompagnata da venti sostenuti fino a 45 nodi, con raffiche a 55 nodi. Dopo essersi spostata nei giorni precedenti, quando era ancora depressione tropicale, in direzione nordovest, proprio nella giornata di venerdì ha assunto una traiettoria settentrionale, che la porta a rimanere lontana dalle coste orientali degli USA, e infatti alle 6 GMT di sabato 23 luglio il centro era previsto trovarsi a 28,9°N 76,4°W, con il vento rinforzato a 50 nodi (60 nelle raffiche).

Per domenica 24 luglio, Franklin dovrebbe assumere una traiettoria verso nordest, dirigendosi verso le ancora lontane isole Bermude. Per le 18 GMT del giorno festivo, il centro è previsto trovarsi a 31,5°N 72,0°W, con vento sostenuto rinforzato ancora a 60 nodi (raffiche a 75 nodi). Successivamente Franklin dovrebbe stabilizzarsi sia come intensità che come direzione di spostamento, interessando le Bermude tra lunedì e martedì, ma avremo modo di tornare sull'argomento.

Le piogge collegate al passaggio di Emily (prima uragano, poi tempesta tropicale) a Monterrey, nel nord del Messico, sono state abbondanti, assommando a 155 mm complessivi e terminando la mattina di giovedì.

Ad Agadir, la città costiera del Marocco normalmente mitigata dalle brezze oceaniche, dopo i quasi 48°C di mercoledì, anche giovedì 21 luglio il soffio dei venti caldi orientali, discendenti dalla catena dell'Atlante, ha spinto molto in alto il termometro, con una massima di 45,5°C. La media delle massime di luglio di Agadir è 29°C.

Malaga, in Spagna, ha registrato 40,0°C di massima venerdì 22 luglio, giorno in cui, dopo giornate di massime oltre i 40°C, Siviglia e Cordoba hanno registrato 34,1° e 37,0°C. Merito delle correnti da nordovest, che scendono foehnizzate su Malaga dalla Sierra Nevada, rendendo caldissima una città normalmente mitigata dalle brezze mediterranee (media delle massime di luglio 28°C).

A Bombay (o Mumbai), in India, sono caduti 122 mm di pioggia in 33 ore, quelle tra mercoledì mattina e giovedì sera, ora locale.

Piogge torrenziali hanno colpito Lu Shan, in Cina orientale, tra martedì mattina e giovedì pomeriggio, ora locale. In questo arco temporale sono stati registrati 297 mm.

Pubblicato da Giovanni Staiano

Inizio Pagina