Meteo Giornale » Archivio » News Meteo »

Diluvio ma anche gran neve nel sud della Svizzera

Precipitazioni molto abbondanti in Svizzera, articolarmente nel sud del paese con il Ticino sugli scudi, tra la sera di martedì 4 e mercoledì 5 novembre. Con l'ingresso del fronte, è entrata aria un po' più fresca che ha portato a un graduale abbassamento della quota neve, inizialmente alta (anche oltre i 2000 m), per cui molti valli alpine hanno indossato la livrea bianca invernale già a quote medie (sui 1000-1200 m, localmente la neve è caduta però fino a 600 m).

Tra le 19 di martedì e la stessa ora di mercoledì, sono caduti 182 mm a Locarno-Monti (dopo i 51 delle 24 ore precedenti) , 173 a Locarno-Magadino (55 nelle 24 ore precedenti), 160 a Cevio (85 nelle 24 ore precedenti), 149 a Comprovasco e Piotta, 146 a Robiei, 144 al Corvatsch, 133 a Monte Generoso, 125 a San Bernardino, 124 a Lugano, 118 a Stabio, 117 a Andeer, 115 ad Andermatt, 114 a Ulrichen, 111 a Hinterrhein, 110 a Segl-Maria, 109 a Guetsch, 103 a Cimetta, 96 al Gran San Bernardo, 94 a Grono.

Il valore massimo è stato registrato a Camedo, in Centovalli, con 370 mm nel giro di 48 ore e 257 mm in un giorno. Questo è il quarto più alto valore giornaliero per il periodo da ottobre a dicembre dal 1901.

Foehn in Baviera, Svizzera e Austria, temperature oltre i 20 gradi

Ai 2287 m di Guetsch e ovviamente agli oltre 3300 m del Corvatsch la precipitazione è stata interamente nevosa, mentre ai 1447 m di Andermatt, a nord del nodo del Gottardo, la pioggia della sera di martedì e delle ore di piccole di mercoledì, con 3°C alle 3 del mattino, è divenuta neve all'alba. La nevicata è proseguita per tutta la giornata, con il termometro sceso sotto lo zero, e alle 19 c'erano 35 cm di neve al suolo.

Passaggio da pioggia a neve durante la mattina anche a Ulrichen (m 1345), nella alta valle del Rodano (cantone Vallese), con un manto bianco di 16 cm alle 19.

Piemonte: piogge straordinarie nel Verbano e nel Cuneese, fiumi in piena ma alluvione evitata

Ancora più drastica la variazione di temperatura ai 1007 m di Piotta, nel Ticino. Qui alle 19 di martedì pioveva con 7,8°C, a mezzanotte la temperatura era già scesa a 6,2°C, verso le 4 la precipitazione è diventata nevosa con 2°C. A metà mattina è tornata la pioggia, con temperatura salita sui 4°C, ma intorno alle 17 ha ripreso a nevicare e alle 19 c'erano 3 cm di manto bianco al suolo.

Anche in Engadina, dove le precipitazioni sono state meno intense che in Ticino e Vallese ma comunque importanti (66 mm a Samedan), martedì sera pioveva fino ad alta quota ma mercoledì è arrivata la neve.

Diluvio in Francia meridionale, una vittima nelle Alpi Marittime

L'autostrada A2 del San Gottardo è stata chiusa per sei ore TRA Amsteg (UR) e l'ingresso nord del tunnel del Gottardo. A sud, i camion vengono fermati alla frontiera di Chiasso-Brogeda, mentre a nord sono stati parcheggiati in varie aree di sosta. La misura di blocco del traffico pesante è stata presa anche sulla A13 del San Bernardino. Gli incidenti a causa della neve il resto hanno anche causato la chiusura temporanea della galleria del San Bernardino (GR) al suo ingresso nord.

immagine 1 articolo diluvio ma anche gran neve nel sud della svizzera Risveglio bianco a San Bernardino alle 7.40 di mercoledì 5 novembre. Webcam da scisanbernardino.ch

Molti passi sono stati chiusi al traffico, in particolare nelle Alpi di Uri. L'Oberalp tra Andermatt (UR) e i Grigioni è già chiuso per l'inverno. Chiusi anche il San Gottardo, il Klausen, la Furka, il Susten, il Novena, il Gran San Bernardo e il Grimsel.

Inoltre, una frana ha spazzato via una casa in Ticino. Questa frana si è verificata in una zona boschiva, a Bombinasco, nella zona di Lugano, poco dopo le 18 di mercoledì. Molti soccorritori si sono recati sul luogo. Secondo i media del Ticino, due persone sarebbero sotto le macerie.

Piogge e nevicate sono proseguite anche nell'ultima notte, sebbene in forma più moderata. In Ticino sono caduti altri 28 mm a Locarno-Magadino, per un totale negli ultimi 3 giorni di 269 mm.

Pubblicato da Giovanni Staiano - © RIPRODUZIONE RISERVATA - Chi Siamo

Inizio Pagina