Meteo Giornale » Archivio » Sotto la lente »

Polveri sahariane fin su Londra: allarme massimo per la salute

Il Met-Office ha lanciato l'allarme 10 (su una scala che parte da 1) per l'arrivo di pulviscolo sahariano, che sta contribuendo a peggiorare ulteriormente i livelli insolitamente elevati di inquinamento atmosferico, con conseguente rischio per la salute delle persone anziane o sofferenti di patologie respiratorie nel Regno Unito. La risalita così notevole del silt sahariano è dovuto ad un pronunciato flusso di correnti meridionali in quota, che risalgono lungo il bordo ascendente di una saccatura con perno a ridosso della Penisola Iberica: tale situazione si può osservare dall'immagine satellitare in basso. E' arrivata aria calda, con temperature che hanno raggiunto punte di 20-21 gradi sulla regione londinese.

La capitale britannica quindi è sotto una cappa di smog, peggiorata proprio dall'arrivo anche di polveri d'origine sahariana, a causa di un'insolita stasi della circolazione atmosferica registrata negli ultimi giorni, una situazione che si era già verificata circa un mese fa a Francia ed in particolare a Parigi. Non è una novità l'inquinamento su Londra, che da anni registra i livelli più elevati di NO2 (biossido di azoto) di tutte le capitali europee. Lo scorso 20 febbraio la Commissione europea ha aperto una procedura di infrazione contro il Regno Unito per il ritardo di 15 anni nelle politiche di riduzione del biossido di azoto, uno dei gas molto legati allo scarico degli automezzi.

immagine 1 articolo 31862

Aereo colpito da 3 fulmini in volo, terrore a bordo: immagini incredibili

Hong Kong, TEMPESTA DI GRANDINE genera il panico. Video!

Iberia tra le piogge dell'ovest e il caldo del nordest

Dal mondo: foehn nei Paesi Baschi, gelo nel Baltico, neve nel Caucaso e grandine a Hong-Kong

Brusco ritorno dell'inverno in Russia: maxi neve su Mosca dopo caldo record

Pubblicato da Mauro Meloni - © RIPRODUZIONE RISERVATA

Inizio Pagina