Meteo Giornale » Archivio » Facciamo il Punto »

Maltempo protagonista, ma agli sgoccioli: il vortice va perdendo potenza

immagine 1 articolo maltempo protagonista ma il vortice va perdendo potenza Copyright © EUMETSAT 2013, rielaborazione grafica a cura della Redazione Meteo Giornale.
SVOLTA METEO ALLE PORTE - Sull'Europa Centro-Settentrionale si sta affermando un'ampia area d'alta pressione centrata sul comparto baltico-scandinavo. Si è così ulteriormente isolata tra la Penisola Iberica ed il Mediterraneo quell'ampia circolazione ciclonica, ormai non più alimentata da ulteriori impulsi perturbati freddi nord-atlantici a causa della presenza del blocco in pieno atlantico dell'Anticiclone delle Azzorre sbilanciato verso nord-nord/est. Il vortice presente sull'Italia si va peraltro staccando rispetto all'altro perno depressionario posizionato sull'Ovest Europa e questo porterà al rapido colmamento della depressione mediterranea. S'instaurerà così un legame fra l'anticiclone alle medie-alte latitudini europee ed un promontorio altopressorio di matrice sub-tropicale che andrà ad espandersi gradualmente sul bacino centro-occidentale del Mediterraneo, richiamato dalla saccatura perturbata che si manterrà sulla Penisola Iberica.

CICLONE MEDITERRANEO AL CENTRO-SUD - Molto spettacolare anche quest'oggi l'evoluzione del vortice ciclonico sui mari italiani, che ha assunto uno schema ad occhiale con un minimo sul Tirreno Centrale (legato al nucleo freddo del vortice) e l'altro a ridosso delle coste del medio versante Adriatico. Sulle regioni meridionali e la Sicilia si sono avuti temporali anche violenti, legati all'ingresso del ramo freddo perturbato che si è scontrato con la parte più calda della perturbazione, quella che poi è slittata tra Ionio ed Egeo con associato un risucchio di correnti nord-africane con pulviscolo sahariano in sospensione in atmosfera. La situazione perturbata ha riguardato anche le regioni centrali, per l'azione della ritornante occlusa della perturbazione con correnti orientali che hanno portato pesanti precipitazioni tra Marche ed Abruzzo. Il contesto relativamente freddo ha altresì favorito ulteriori nevicate diffuse in montagna, lungo l'Appennino (per approfondimenti leggi qui).

immagine 2 articolo maltempo protagonista ma il vortice va perdendo potenza Veduta di Predazzo, con le Alpi illuminate dai raggi di sole al tramonto: il miglioramento si estenderà a gran parte d'Italia già dalle prossime ore. Fonte webcam predazzo-meteo.it

Appennino imbiancato: tanta neve fino a quote medie e atmosfera invernale

MIGLIORAMENTO IMMINENTE - Venerdì la situazione andrà miglioramento quasi ovunque, salvo residua instabilità tra Adriatiche, Sud ed Isole. Andiamo verso una fase meteo più stabile, che caratterizzerà tutto il week-end con notevole risalita delle temperature.

Il grande gelo tiene sotto scacco la Scandinavia

Sud Italia: in atto VIOLENTISSIMI TEMPORALI e GRANDINATE

Il caldo deborda, record a Mosca, quasi record nazionale alle Comore. Freddo in via d'estinzione?

Pubblicato da Mauro Meloni - © RIPRODUZIONE RISERVATA

Inizio Pagina