Meteo Giornale » Archivio » Meteo Amarcord »

Il freddo siberiano dell'indimenticabile febbraio 2012: la neve tra l'Emilia e le regioni Adriatiche

Il febbraio 2012 non è ricordato soltanto per il ritorno della neve a Roma dopo circa 25 anni, ma anche e soprattutto per le straordinarie ed incessanti nevicate che hanno colpito le regioni adriatiche centrali fino alla Romagna e l'Emilia, con record di accumuli nevosi in qualche caso secolari.

Le nevicate sono iniziate il 31 gennaio, colpendo però soprattutto il Nord Ovest e sull'altro versante solo parte dell'Emilia, della Romagna e delle Marche.

Con il primo febbraio si comincia a fare sul serio.

La Grande Nevicata di Roma, sono trascorsi 2 anni: evento memorabile, foto

Ecco come si presentava Bologna il 2 febbraio dopo due giorni di nevicata.

immagine 1 articolo freddo siberiano indimenticabile febbraio 2012 neve tra emilia e regioni adriatiche Bologna, foto di Pasquale Cicciu

Ma si era solo agli inizi. Su tutto il versante adriatico continua a nevicare, ed ecco il 4 febbraio come si presentava Frontone, sull'Appennino marchigiano.

immagine 2 articolo freddo siberiano indimenticabile febbraio 2012 neve tra emilia e regioni adriatiche Frontone, foto di Giordano Trasciatti

Il 4 febbraio tutta l'attenzione mediatica si sposta su Roma, per la più grande nevicata cittadina degli ultimi 25 anni, ma continua a nevicare anche lungo l'Adriatico e soprattutto nella pianura romagnola si vive una situazione d'emergenza. Ecco come si presentava il 5 febbraio la campagna ravennate.

immagine 3 articolo freddo siberiano indimenticabile febbraio 2012 neve tra emilia e regioni adriatiche Campagna di Ravenna, foto di Corrado Santini

Il colore della foto sottostante potrebbe indurre a pensare che si riferisca al gelido e nevoso febbraio del 1929, invece è Urbino il 5 febbraio 2012!

immagine 4 articolo freddo siberiano indimenticabile febbraio 2012 neve tra emilia e regioni adriatiche Urbino, foto di Alessandro Benetti

Pur con qualche ovvia pausa, continuerà a nevicare ancora per una settimana, questa è Teramo l'11 febbraio.

immagine 5 articolo freddo siberiano indimenticabile febbraio 2012 neve tra emilia e regioni adriatiche Teramo, foto di Luca di Mattia

A fine evento in Romagna gli accumuli di neve sono mostruosi anche in pianura, questa è Cesena l'11 febbraio.

immagine 6 articolo freddo siberiano indimenticabile febbraio 2012 neve tra emilia e regioni adriatiche Cesena, foto di Daniele Tonti

Non dimentichiamo che ingentissime nevicate hanno colpito quel mese non solo il versante adriatico centro-settentrionale, ma anche gran parte del Centro Italia tirrenico, Umbria e Lazio ma anche Toscana, e più a sud il Molise, la Basilicata, l'entroterra campano, il nord della Puglia e della Sardegna.

Ecco come si presentava l'Italia in uno scatto satellitare del 13 febbraio.

immagine 7 articolo freddo siberiano indimenticabile febbraio 2012 neve tra emilia e regioni adriatiche L'Italia vista dal sat il 13 febbraio 2012

L'ondata di gelo e neve ebbe termine il 15 febbraio, la seconda parte del mese fu addirittura calda, ma il mese nel suo complesso risultà il più freddo, in febbraio, degli ultimi 20 anni.

Per chi volesse rivivere l'epopea fredda e nevosa di quel mese ormai storico, tutti gli articoli ad essa dedicati su MeteoGiornale sono sono raggruppati nel tema Freddo siberiano, una settimana senza tregua tra gelo e neve.

Pubblicato da Massimo Aceti

Inizio Pagina