Meteo Giornale » Archivio » Curiosità del Clima »

Nevaio record sul Sud Appennino: nuove spettacolari immagini

In prossimità della cima del Pollino, resiste il deposito di neve sulla dolina.

POLLINO ALLA RIBALTA - Abbiamo già avuto modo d'evidenziare la notizia del nevaio ad inizio settembre, che ha certamente destato non poco scalpore, dato che stiamo parlando del cuore dell'Appennino Meridionale, fra la Lucania e la Calabria: questo residuo di neve continua ancora a resistere nonostante vada avanti l'inevitabile fusione. Le due nuove immagini che seguono mostrano quella che era la situazione di qualche giorno fa, per l'esattezza il 14 settembre 2013. Il nevaio sembra avere ancora una buona riserva per rimanere vivo a lungo, anche se molto dipenderà dalle condizioni meteorologiche dei prossimi giorni e settimane. Al momento è ancora troppo prematuro stabilire se il nevaio riuscirà addirittura a resistere fino a quelle che saranno le prime nevicate stagionali, attese nella seconda parte dell'autunno.

Patagonia, è allarme riscaldamento: oltre 1 grado negli ultimi 50 anni

EVENTO STORICO - Mai era accaduto in tempi recenti che questo nevaio, monitorato da diversi anni, superasse praticamente indenne tutta la stagione estiva: a contribuire a questo straordinario evento sono state certamente le nevicate molto abbondanti in quota nel periodo fra gli scorsi inverno e primavera, tanto da accumulare un ingentissimo quantitativo di neve all'interno di questa dolina posta sul versante sud del massiccio montuoso a 2200 metri di quota: il tutto si trova incastonato su un terreno dalla particolare conformazione topografica favorevole al mantenimento del nevaio, nonostante l'esposizione a sud. All'inizio dell'estate infatti il nevaio aveva addirittura ben 10 metri di spessore, che gli hanno consentito di resistere per tutta la stagione estiva senza fondersi del tutto. Attualmente lo spessore del nevaio è di circa 1 metro o poco meno.

NEVAIO DA RECORD sul Pollino: ha superato l'estate

immagine 1 del capitolo 1 del reportage nevaio record pollino nuove spettacolari immagini Il piccolo "ghiacciaio" sopravvissuto all'estate. Foto di Francesco Palermo.

immagine 2 del capitolo 1 del reportage nevaio record pollino nuove spettacolari immagini Particolare ravvicinato dello spessore del "lastrone di neve" . Foto di Francesco Palermo.

PROGETTO METEO POLLINO - Prossimamente si avranno certamente ulteriori aggiornamenti sullo stato del nevaio, grazie al monitoraggio dell'Associazione Meteo Basilicata, iniziato già da più di 4 anni quando questo nevaio era più che uno sconosciuto.

Pubblicato da Mauro Meloni - © RIPRODUZIONE RISERVATA

Inizio Pagina