Meteo Giornale » Archivio » Curiosità »

"Undulatus Asperatus", classificata nuovo tipo di nube

Ente non ufficiale propone il nome per la cosiddetta nuvola ad "onda increspata", si attende risposta del WMO.

[V1]
NASCE NUOVA NUVOLA - Nuvola ondulata increspata, questa sarebbe la traduzione della nuova nube così battezzata dalla Cloud Appreciation Society (CAS), una società nata di recente nel 2005 in Gran Bretagna e che conta migliaia di membri in tutto il mondo (per l'esattezza 31mila e continuano a crescere, gli scrupolosi osservatori delle nubi in cielo. Si tratta di formazioni nuvolose piuttosto inedite che si presentano con la forma turbolenta di vortici ondeggianti e si possono talvolta vedere nei pressi dei temporali: appaiono in questo modo perché sono modellate da forti venti d'alta quota.

VIDEO MOZZAFIATO: a pochi metri di distanza da un'eruzione vulcanica

INIZIATIVA DEL CAS - L'obiettivo prefissato da parte del CAS è quello di spingere al più presto il WMO ad inserire questa nuvola nel catalogo ufficiale. Per arrivare al risultato, i membri si sono rivolti alla Royal Metereological Society per ottenere una certificazione ufficiale, proponendo il nome in latino di Undulatus asperatus (Ondulate increspate). L'iniziativa avrebbe già raggiunto le Nazioni Unite, il cui organismo esaminerà la richiesta di includere la nuova nube nell'International Cloud Atlas, l'atlante ufficiale delle nuvole, pubblicato dalla World Metereological Organization di Ginevra.

El Azizia "squalificata", è Greenland Ranch il luogo più caldo della terra

immagine 1 del capitolo 1 del reportage undulatus asperatus classificata nuovo tipo di nube

Le Nubi: Classificazione delle nuvole secondo l'altezza dal suolo - le Nubi Alte

immagine 2 del capitolo 1 del reportage undulatus asperatus classificata nuovo tipo di nube

NESSUNA NUOVA NUVOLA NEGLI ULTIMI 60 ANNI - La notizia sta già facendo il giro del mondo ed in effetti sarebbe questo un fatto clamoroso. Esistono tantissime nubi, che la scienza raggruppa in quattro grandi categorie: cirri, cumuli, strati e nembi. Le nubi sono poi classificate in nubi alte, nubi basse, nubi medie e nubi a sviluppo verticale. Può sembrare strano, ma nuove classificazioni di nubi non se ne fanno più da oltre 60 anni, ovvero dal 1951. L'ultimo Atlante ufficiale delle nuvole risale al 1975. Vi terremo quindi aggiornati sulla vicenda e se verrà davvero dato un certificato di autenticità, in modo che l'Undulatus Asperatus possa entrare a far parte delle nuvole ufficiali nell'Atlante del WMO.

Pubblicato da Mauro Meloni - © RIPRODUZIONE RISERVATA - Chi Siamo

Inizio Pagina