Meteo Giornale » Archivio » Facciamo il Punto »

Perturbazioni in rotta sull'Italia: temporali al Nord, caldo al Sud

Temporali al Nord, ma guadagneranno terreno anche sul resto d'Italia nelle prossime 24-48 ore.

Gelo e neve fuori stagione: temperature sottozero in Scozia

immagine 1 del capitolo 1 del reportage perturbazioni verso italia temporali al nord caldo al sud Copyright © EUMETSAT 2012, rielaborazione grafica a cura della Redazione Meteo Giornale.

Perturbazione sfiora le Alpi, peggiora sul Nord Italia

ASSALTO DEI FRONTI ATLANTICI - L'aria fredda d'estrazione artica, sopraggiunta sulle nazioni del Nord Europa, ha iniettato una notevole dose di energia alla depressione posizionata a latitudini più basse, stazionante da giorni in prossimità del Golfo di Biscaglia. Il perno dell'area di bassa pressione si è andato a posizionare sulla Francia, esaltando non poco l'instabilità sul'Europa Occidentale e parte delle nazioni centrali, in particolar modo la Germania e la Repubblica Ceca. L'abbassamento di latitudine del flusso perturbato oceanico va a coinvolgere anche le latitudini mediterranee: oltre alla perturbazione temporalesca tra la Francia ed il Nord Italia, notiamo un secondo fronte che dal Mediterraneo Occidentale tende a propagarsi verso la Sardegna ed il Tirreno.

Arriva la Super Luna: spettacolo da non perdere in cielo

NORD ITALIA IN BALIA DEI TEMPORALI - Il cedimento dell'anticiclone in atto sull'Italia sta dando modo alle correnti più fresche atlantiche di raggiungere le nostre regioni: un peggioramento ha coinvolto in modo marcato buona parte del Settentrione, dopo che già i primi temporali venerdì avevano coinvolto le zone alpine, prealpine e qualche area pedemontana. Nella giornata odierna, specie dal pomeriggio, diversi temporali si sono sviluppati in Val Padana, specie i settori fra Piemonte e Lombardia, con acquazzoni di forte intensità. Più al riparo la parte bassa della Val Padana, in particolare le zone emiliano-romagnole ove correnti favoniche hanno spinto le temperature fino alla soglia dei 24 gradi.

RESPIRO CALDO AFRICANO SULLE REGIONI DEL SUD - Restano per il momento fuori da ogni influenza instabile le regioni meridionali, protette dalle propaggini di un campo anticiclonico alimentato dalla risalita d'aria calda d'estrazione sub-tropicale. Le temperature hanno raggiunto punte massime di 28° sull'est della Puglia, ma non sono esclusi picchi ancora maggiori nella giornata di domenica, per l'accentuazione del richiamo caldo dal Nord Africa. Oltre alle regioni meridionali italiane, ha fatto caldo anche sui versanti adriatici. Al di fuori del nostro Paese, le temperature restano elevate su parte dell'Est Europa, specie tra Romania ed Ucraina dove si sono raggiunte punte di caldo anomalo attorno ai 30 gradi. Si conclude una settimana davvero rovente per queste zone.

immagine 2 del capitolo 1 del reportage perturbazioni verso italia temporali al nord caldo al sud Un'immagine dalle Marche: splendida veduta odierna delle acque sotto al Conero. Autore scatto "snowstormOsimoAN" (www.mtgforum.it)

NESSUNA ANOMALIA - La fase climatica che stiamo attraversando sull'Italia rientra pienamente nella norma del periodo:, al Nord infatti, la primavera è la seconda stagione più piovosa dell'anno, dopo l'autunno. Al Sud invece, dove il clima è mediterraneo, maggio è l'ultimo mese in cui si hanno precipitazioni diffuse prima della lunga stagione secca estiva, ma sono già in netta diminuzione rispetto ai piovosi mesi invernali. I prossimi giorni saranno caratterizzati da condizioni meteo tra il variabile e il perturbato, soprattutto al Nord, ma come è tipico della primavera il ritorno dell'Alta Pressione non si farà attendere troppo.

Pubblicato da Mauro Meloni - © RIPRODUZIONE RISERVATA

Inizio Pagina