Meteo Giornale » Archivio » Focus Modelli Meteo »

Le ultime sull'"ondata di caldo": picco atteso sabato, poi fase calante

Temperature quasi estive, ma durerà poco: già domenica attese le prime flessioni della colonnina di mercurio.

Alta Africana presto via, tornerà l'instabilità

immagine 1 del capitolo 1 del reportage ultime sul caldo picco atteso sabato poi fase calante Le temperature stimate nelle ore centrali del 28 aprile sull'Italia: sarà la giornata più calda, tanto che in alcune località poste sull'interno, specie nelle regioni tirreniche, si potrebbero raggiungere punte di 30 gradi. Fonte http://www.meteogiornale.it/mappe-modelli-meteo

Insidie per l'Anticiclone, l'Atlantico anticipa i tempi: peggiora al Nord

28 APRILE DAL CLIMA QUASI ESTIVO - Sarà sabato la giornata più calda del periodo, ormai è certo. Le temperature massime cresceranno ulteriormente di 1-3 gradi su quasi tutta l'Italia e così la soglia dei 30 gradi non resterà prerogativa unicamente della Sardegna, ma potrebbe sfiorarsi anche in qualche altra zona del Paese: in pole position vi sono le zone interne di Toscana e Lazio, con Firenze che potrebbe persino superare di poco i 30 gradi. Sul Settentrione difficilmente si riuscirà a sfondare oltre il muro dei 28-29 gradi: un'ondata di caldo che quindi sarà leggermente meno forte rispetto a quanto si era previsto. Tra l'altro anche parlare di ondata di caldo vera e propria può apparire inadatto, soprattutto per via della brevità dell'evento.

RIDIMENSIONAMENTO RAPIDO DEL CALDO - L'Anticiclone Africano questa volta sarà piuttosto fiacco e cederà rapidamente terreno. Già domenica la maggiore vicinanza della saccatura iberica, oltre a portare i primi rovesci soprattutto al Nord-Ovest, toglierà smalto al promontorio anticiclonico, a cui verrà peraltro a mancare l'alimentazione calda di diretta estrazione sub-tropicale. Questo significa che già nella giornata festiva non solo il bel tempo inizierà a zoppicare, ma anche le temperature saranno in fase calante, soprattutto sul Nord, in Sardegna e lungo i versanti tirrenici.

immagine 2 del capitolo 1 del reportage ultime sul caldo picco atteso sabato poi fase calante Variazione termica ad 850 hPa stimata dal modello GFS per la serata di domenica 29 aprile rispetto al contesto attuale: l'attenuazione dei contributi africani farà calare di vari gradi le temperature, specie sui settori di ponente. Rielaborazione grafica a cura della Redazione Meteo Giornale. Fonte http://www.meteogiornale.it/mappe-modelli-meteo

PONTE DEL 1° MAGGIO A RISCHIO - I disturbi al campo anticiclonico sembrano rafforzarsi per i primi giorni della settimana: non giungerà una vera e propria perturbazione, ma l'indebolimento dell'alta pressione configurerà un tipo di tempo incerto su diverse zone del Centro-Nord dove, ad intervalli, potrebbero anche verificarsi dei piovaschi o rovesci, non necessariamente solo nelle ore più calde.

Pubblicato da Mauro Meloni - © RIPRODUZIONE RISERVATA

Inizio Pagina