Meteo Giornale » Archivio » Reportages Fotografici »

In attesa che cada qualcosa dal cielo: scenari desolanti dai monti emiliani

Testimonianza dei lettori: le foto che mettono a nudo la totale assenza di neve

Di recente abbiamo evidenziato la penuria di precipitazioni importante avuta nel corso del 2011 sull'Italia Centro-Settentrionale: concentrando l'attenzione sugli ultimi mesi, il periodo molto secco si protrae ormai dall'autunno e ha visto una breve interruzione fra fine ottobre ed inizio novembre, con gli episodi alluvionali che hanno coinvolto alcune limitate zone, specie la Liguria. La situazione non è affatto migliorata in quest'inizio di 2012, con deficit di precipitazioni ogni giorno più grave. Fra le zone che stanno risentendo in modo più pesante di questa situazione vi è indubbiamente l'Emilia Romagna ed in tutta la parte settentrionale dell'Appennino mancano del tutto gli apporti nevosi, anche sulle maggiori alture.

Bilancio del 2011 sull'Italia: è stato il terzo anno più caldo della storia

Le foto che vi mostriamo sono state scattate da Massimo Fontana, recapitate alla nostra Redazione da Alessandro Bottura. Gli scenari sono quelli dell'Appennino Parmense, una delle zone assieme al piacentino che risulta maggiormente penalizzata dalla penuria di precipitazioni. Fa di certo tristezza, per l'eccezionalità, vedere l'assenza di neve pressoché totale anche sulle cime maggiori, a circa 1800 metri di quota. Se le precipitazioni dovessero ancora stentare, la situazione rischia di precipitare con rischio di razionamenti nella fornitura dell'acqua: l'assenza di neve in montagna è di sicuro un aggravante, perché non ci sarebbe la fusione del manto bianco ad alimentare i corsi d'acqua in primavera.

Siccità, allarme rosso al Nord: fiume Po in secca, piogge ai minimi storici

immagine 1 del capitolo 1 del reportage niente neve scenari desolanti dai monti emiliani Il Marmagna.

immagine 2 del capitolo 1 del reportage niente neve scenari desolanti dai monti emiliani Panorama del Lago Santo ghiacciato ed in fondo la pianura.

immagine 3 del capitolo 1 del reportage niente neve scenari desolanti dai monti emiliani Particolare ravvicinato del Lago Santo.

immagine 4 del capitolo 1 del reportage niente neve scenari desolanti dai monti emiliani Sullo sfondo, svettano le Apuane.

Immagini che parlano più di qualunque parola: il livello dei torrenti è imbarazzante, sono praticamente a secco il Secchia, il Panaro ed il fiume Reno. Le ultime precipitazioni degne di nota in Emilia, sulla base delle informazioni a supporto di questi scatti, risalgono a maggio 2011 e negli ultimi 8 mesi in qualche zona sono addirittura caduta meno di 100 millimetri di pioggia.

Pubblicato da Mauro Meloni - © RIPRODUZIONE RISERVATA

Inizio Pagina