Meteo Giornale » Archivio » Meteo Amarcord »

Una Befana davvero speciale, con la calza piena di tanta NEVE

Nord-Ovest penalizzato pesantemente in quest'inverno, ma ecco cosa regalò la Befana 3 anni fa.

Un'annata maledetta per gli amanti della neve sulle regioni di Nord-Ovest: il 2011 non ha certo riservato soddisfazioni per i nivofili, purtroppo l'alta pressione l'ha fatta da padrone senza così consentire nessun episodio nevoso. A Milano si sono potuti al più vedere solo fiocchi svolazzanti, senza però portare nessun accumulo. Questa stagione invernale non è certo iniziata sotto i migliori auspici e le speranze di cambiamento tendono sempre più a restringersi: in tanti aspettano l'evento bianco, per rifarsi di questo lungo periodo di digiuno.

Badilate di neve sulle Alpi Svizzere e Austriache

E allora cosa c'è di meglio di rivivere alcune emozioni del recente passato, nella speranza che tornino a materializzarsi presto? L'Epifania di 3 anni fa fu molto generosa e regalò una discreta quantità di neve a buona parte del Nord-Ovest e pianure emiliane, da Torino a Milano e fino a Genova e Bologna. Il capoluogo ligure fu interessato dalla tipica nevicata da Tramontana Scura, il vento che, nella fuoriuscita dalle valli fra genovese e savonese, trasporta l'aria fredda nei bassi strati dalla Val Padana e dal Basso Piemonte. Sulle zone più basse attorno alla costa le precipitazioni nevose cadevano a tratti miste, senza così consentire accumuli degni di nota.

Inverno stenta anche in Russia: fine 2011 rovente, caldo record in Siberia

Le nevicate sulla Val Padana occidentale erano state direttamente causate dalla risalita di un fronte caldo in scorrimento al di sopra dell'aria fredda presente negli strati bassi dell'atmosfera, con l'approfondimento di un minimo barico che esaltò ulteriormente i contrasti perturbati fra le masse d'aria più miti di natura afromediterranea e quelle più fredde in scorrimento lungo le Alpi. Il 6 e parte del 7 gennaio 2009 la dama bianca cadde in gran quantità su Milano, prima di lasciar posto al gelicidio (pioggia gelata): in alcune zone della metropoli lombarda il manto bianco riuscì a raggiungere altezze notevoli, fino a 35-40 centimetri, per quella che fu una delle nevicate più importanti degli anni 2000. Ed ecco che vi proponiamo alcuni scatti da Milano, tutti realizzati da Andrea Meloni.

Bilancio del 2011: in Francia non si era mai registrato un anno così caldo

immagine 1 del capitolo 1 del reportage befana davvero speciale calza piena di neve

Dicembre 2010 vs Dicembre 2011: lotta impari

immagine 2 del capitolo 1 del reportage befana davvero speciale calza piena di neve

immagine 3 del capitolo 1 del reportage befana davvero speciale calza piena di neve

immagine 4 del capitolo 1 del reportage befana davvero speciale calza piena di neve

Tipico scenario da cuscinetto freddo quello dell'inizio 2009, ciò che in sostanza non si è mai verificato nell'ultimo inverno: è mancata per ora la materia prima, ovvero aria particolarmente fredda in grado di depositarsi nei bassi strati, salvo modeste eccezioni. Le sorprese nevose che si si sono avute di recente alla Vigilia di Natale in Emilia erano state consentite dalla presenza d'aria fredda al suolo. Sono però venute per il momento a mancare quelle configurazioni bariche propizie per eventuali nevicate da cuscinetto: finora l'anticiclone si è sempre alternato con irruzioni instabili nord-atlantiche o artiche, dinamiche assolutamente sfavorevoli al Nord Italia che viene riparato dall'Arco Alpino.

Pubblicato da Mauro Meloni - © RIPRODUZIONE RISERVATA

Inizio Pagina