Meteo Giornale » Archivio » News Meteo »

Russia, Cina e Mongolia: saltano i record di caldo. Diluvi in Giappone. Gelo in Australia Occidentale

immagine articolo 18248 Giappone meridionale coperto dalle nubi, nell'immagine satellitare delle 4 GMT di sabato 26 giugno. Anche venerdì sulle isole meridionali dell'arcipelago vi erano state forti piogge. Fonte immagine www.jma.go.jp Incredibile nuovo record di caldo per la Russia asiatica, con 42,4°C a Belogorsk venerdì 25 giugno. La non lontana Svobodnyj ha raggiunto 42,0°C. Il precedente record era il 41,7°C di Aksha, risalente al 21 luglio 2004.

Festival di record di caldo in Asia e Africa. Inizio settimana perturbato sui Balcani

Il record della Russia europea appartiene invece ad Alekandrov-Gaj, con un 43,8°C stabilito nell'agosto 1940. Proprio Alexandrov-Gaj è stata la località più calda di tutta Europa sabato 26 giugno, con 39,7°C di massima.

Record di caldo a Mohe, la freddissima località cinese capace di scendere a -50°C in inverno (-52,3°C il record): 39,3°C venerdì 25 giugno, vaporizzato il vecchio record di 38,0°C.

Inondazioni in Brasile, travolti interi villaggi. Ruggito dell'inverno in Argentina, 52 gradi in Medio Oriente

Nuovo record venerdì a Choibalsan, in Mongolia, con 41,2°C di massima. Battuto di 1 decimo il record anteriore, la media delle massime di giugno è di 24,9°C. Da segnalare anche, ancora in Mongolia, 39,8°C a Baruun-Urt e 39,7°C a Bayan-Ovoo. 37,2°C la massima nella capitale Ulaan-Baatar, la cui media delle massime di giugno è 21,6°C (38,6°C il record).

47,3°C la massima registrata venerdì 25 giugno all'aeroporto internazionale di Manama, in Bahrain, a soli due decimi dal record assoluto.

Piogge torrenziali in Giappone meridionale venerdì 25 giugno. Tra le 18 GMT di giovedì e la stessa ora di venerdì, 151 mm a Shimizu, 136 a Tanegashima, 135 a Yakushima, 122 a Kochi, 110 ad Aburatsu, 101 a Nobeoka e Miyazaki. Ad Aburatsu, che ha una media di giugno di 412 mm (il mese è il più piovoso dell'anno), tra il 12 e il 25 giugno sono caduti 660 mm di pioggia. A Tanegashima, nello stesso periodo, caduti 859 mm di pioggia, a fronte di una media di giugno di 352 mm.

Arrivano le piogge estive in Senegal. Tra le 18 GMT di giovedì e la stessa ora di venerdì, 87 mm a Ziguinchor e 72 a Tambacounda. Le due località hanno una media di giugno di 119 e 115 mm.

L'Europa orientale, compresi i settori continentali russi, è stata nei giorni scorsi alle prese con quel nucleo d'aria fredda che nello scorso fine settimana è transitato sulla nostra Penisola. Dopo i forti temporali, le grandinate e le trombe d'aria dei primi giorni della settimana su Polonia, Repubblica Ceca e Balcani, tra giovedì e venerdì è stata la volta di Ucraina, Bielorussia e Russia occidentale. Nelle ultime 48 ore sono state segnalate abbondanti precipitazioni in varie zone. Tra le 18 GMT di giovedì e la stessa ora di venerdì, 57 mm nelle russe Adler e Armavir, 48 nella bielorussa Lyntupy. Nelle 24 ore precedenti, 34 mm a Bobruysr (Bielorussia) e Simferopol (Ucraina).

-0,6°C la minima registrata a Perth/Mount Lawley sabato 26 giugno. 9,3°C la media delle minime di giugno nella grande città dell'Australia Occidentale, -1,3°C il record storico. Nella regione intorno a Perth, spicca anche il -1,6°C di minima di Morawa (media delle minime di giugno 7,3°C).

All'inizio dell'estate il Canada nordorientale è probabilmente la regione più fredda del'emisfero nord, almeno per quanto riguarda le medie latitudini. Venerdì 25 giugno la minima è stata -3,5°C a Broughton Island (m 584, 67,3°N), mentre Cape Kiglapait (57,1°N, m 834) è scesa a -3,6°C. La medie delle minime di giugno di Broughton Island è -3,4°C. Segnaliamo anche -2,2°C a Cape Dyer (66,3°N, 393 m), dove peraltro la media delle minime di giugno è -2,6°C. Gelata anche a Thompson, in Manitoba (55,5°N, 204 m), con una minima di -0,2°C (ma ben 23,5°C la massima), a fronte di una media delle minime di giugno di 5,2°C. La stessa Thompson era scesa a -1,1°C giovedì 24.

Pubblicato da Giovanni Staiano

Inizio Pagina