Meteo Giornale » Archivio » Sotto la lente »

Alluvione killer affoga la Provenza: una catastrofe senza precedenti

Francia sud-orientale in ginocchio per un "flash flood": si contano 20 morti ed almeno 12 dispersi

La disastrosa alluvione lampo in Francia ha lasciato dietro di sé una scia di morte e distruzione: si tratta di un evento calamitoso del tutto eccezionale per il periodo, in considerazione del fatto che questo tipo di fenomeni estremi, con associati record di pioggia in poche ore, si possono verificare più facilmente nei mesi autunnali.

A distanza di oltre 24 ore dall'evento che ha sconvolto la Provenza, continua purtroppo a salire il tragico bilancio delle violentissime piogge torrenziali, peraltro ancora provvisorio, con 20 vittime e 12 dispersi. La zona più colpita dalla strage è stata quella del dipartimento del Var: veri e propri torrenti d'acqua fangosa si sono riversati sulle strade giungendo in diversi comuni, fra i quali Draguignan ove l'acqua avrebbe raggiunto, nel momento topico, anche i 2 metri d'altezza travolgendo tutto ciò che trovava incontro. Diverse persone si sono dovute rifugiare sui luoghi più elevati, soprattutto sui tetti delle case, mentre ad evento concluso gli scenari appaiono apocalittici, con le automobili accatastate una contro l'altra dalla violenza dell'acqua.

immagine 1 del capitolo 1 del reportage 18190 16 Giugno 2010, la distruzione delle inondazioni a Draguignan. Photo internaute/Alexandre Deparis

Ma quanta pioggia è caduta? Secondo le prime fonti attendibili si parla di totali di pioggia pari a 400 millimetri sulle zone più colpite. A Draguignan sarebbero scesi ben 350 millimetri in 16 ore, un dato del tutto eccezionale. Rammentiamo che la causa dell'evento va attribuito ad un sistema convettivo a mesoscala sviluppatosi sul mare, in prossimità delle coste francesi, ed autorigeneratosi per diverse ore grazie all'alimentazione di un flusso tiepido e molto umido d'estrazione nord-africana.

immagine 2 del capitolo 1 del reportage 18190 Il focus dell'evento alluvionale, in questa mappa di meteosudest.org, che mostra le precipitazioni cadute il 15 Giugno 2010 su una parte della regione della Provenza.

Altre precipitazioni sono cadute nelle ultime ore in zona, per via di una ritornante instabile legata alla stessa perturbazione, che per fortuna ha perso potenza, ma ha causato ulteriori temporali, la cui attività elettrica è stata immortalata nella foto in basso. La situazione quindi non è ulteriormente degenerata, ma l'azione dei soccorsi avrebbe necessità di un deciso miglioramento delle condizioni meteo, che ancora non appare imminente.

immagine 3 del capitolo 1 del reportage 18190 I temporali di questa notte (fra il 16 ed il 17 giugno) in questo scatto verso il Mediterraneo da Port de Bouc, comune situato nel dipartimento delle Bocche del Rodano, sempre sulla regione della Provenza. Autore scatto Christophe Ferrè, da infoclimat.fr

In Italia abbiamo un solo precedente simile d'evento alluvionale in questo periodo, accaduto in tempi abbastanza recenti: si tratta dell'episodio del 19 giugno 1996, che colpì l'entroterra della Versilia, con 500 mm di pioggia caduti in 13 ore.

Pubblicato da Mauro Meloni

Inizio Pagina