Meteo Giornale » Archivio » Sotto la lente »

Italia fra tepore ed instabilità, primi 20 gradi a Firenze: Primavera in piena salute

Variabilità al Centro-Sud, migliora sul Nord: intero Stivale accomunato dal tempo mite

Una debole goccia fredda accompagnata il movimento di un limitato ammasso nuvoloso, che sta apportando nuvolaglia irregolare su gran parte delle regioni centro-meridionali. Le schiarite hanno invece guadagnato terreno sul Nord, ove tuttavia l'elevata umidità ha favorito dense foschie diffuse su tutta la Val Padana nel corso delle ore più fredde del giorno.

Goccia fredda sull'Italia: il cambio stagionale coincide con le prime vivacità temporalesche

Le precipitazioni più importanti stanno ancora interessando le aree del medio-basso versante adriatico, mentre i versanti tirrenici godono di maggiori schiarite, a parte la nuvolosità che si è sviluppata sulle aree interne appenniniche. Il lieve afflusso di correnti settentrionali ha generato effetti favonici e favorito un'impennata termica in Toscana, ove si sono toccati i 21 gradi a Firenze ed i 20 gradi ad Arezzo, valori che sono ovviamente i più alti raggiunti da inizio anno.

immagine 1 del capitolo 1 del reportage italia fra tepore e rovesci primi 20 gradi a firenze primavera in atto Una veduta odierna di Firenze, da www.goldentowerhotel.it

immagine 2 del capitolo 1 del reportage italia fra tepore e rovesci primi 20 gradi a firenze primavera in atto L'immagine (tratta da http://www.rivadelsole.it/) mostra la spiaggia di Riva del Sole, sul grossetano, ove alle ore 17 si misuravano ben 21 gradi.

Nelle ore notturne sono state proprio Firenze ed Arezzo tra le località più fredde, con appena 5 gradi di temperatura minima. L'ampia escursione termica è il risultato del consolidamento dell'anticiclone, che nei prossimi giorni limiterà l'attuale scenario di parziale variabilità.

Pubblicato da Mauro Meloni

Inizio Pagina