Meteo Giornale » Archivio » Sotto la lente »

L'Inverno continua a stupire sull'Ovest Europa: altre nevicate, ma il grande gelo allenta la morsa

Nuova neve a Londra e Parigi, il soffio dell'Atlantico inizia a trasportare masse d'aria più miti

Come previsto, nuove nevicate hanno fatto la loro comparsa fino alle basse quote sul Regno Unito ed in Francia. In questo scorcio invernale l'intera Europa resta immersa nel gelo, anche perché il vasto anticiclone sulla Penisola Scandinava non consente l'ingresso prepotente delle miti correnti oceaniche, le uniche in grado di determinare un drastico cambio dello scenario attuale, che vede ancora temperature rigide e quasi ovunque al di sotto dello zero.

Fronte perturbato alle porte, lenta fase di disgelo sulle nazioni occidentali europee

L'evento di questa notte è stato causato dal sovrascorrimento di una perturbazione atlantica sull'aria gelida ed i suoli ancora innevati. La neve non è mancata di cadere nemmeno a Londra o a Parigi, con nuovi disagi aggiunti a quelli ben più rilevanti dei giorni scorsi: sulla capitale inglese i fenomeni nevosi sono tutt'altro che frequenti, ma in quest'occasione neppure i venti più miti atlantici sono riusciti a sconfiggere la neve per dare spazio alla pioggia.

Tuttavia, le novità di quest'oggi sono anche rappresentate da una significativa ripresa termica: al momento le temperature sono infatti riuscite a superare di poco la fatidica soglia degli zero gradi a Parigi, come non capitava da oltre dieci giorni. Anche a Londra la temperatura si è alzata appena oltre gli zero gradi e sta cadendo neve mista a pioggia. Sono i primi segnali di un lento arretramento del grande gelo, che man mano si concentrerà sul comparto centro-orientale dell'Europa perlomeno per alcuni giorni. In merito alle ultime nevicate, la foto ritrae uno scenario assai bianco da una località posta sui rilievi della Provenza.

immagine 1 del capitolo 1 del reportage inverno stupendo sull ovest europa altre nevicate ma gelo in attenuazione Francia innevata, fonte www.infoclimat.fr.

In Spagna e Portogallo il gelo ha invece allentato decisamente la morsa: la parte sud/occidentale dell'Europa è infatti pienamente coinvolta dal passaggio dei fronti atlantici trasportati dalle correnti miti. Ormai la neve cade solo sui rilievi. Solo qualche giorno fa il contesto di grande gelo aveva portato diffuse nevicate in gran parte del territorio, anche laddove cade molto raramente. Nelle foto vediamo come appariva Madrid la mattina dopo la nevicata moderata con -3 gradi del 10 Gennaio.

immagine 2 del capitolo 1 del reportage inverno stupendo sull ovest europa altre nevicate ma gelo in attenuazione Madrid sotto la neve, foto dell'11 Gennaio gentilmente inviata da Daniele.

immagine 3 del capitolo 1 del reportage inverno stupendo sull ovest europa altre nevicate ma gelo in attenuazione Madrid sotto la neve, foto dell'11 Gennaio gentilmente inviata da Daniele.

In molti si chiedono che fine abbia fatto la Corrente del Golfo, quella che normalmente mitiga i rigori dell'Inverno sull'Europa. Vogliamo tranquillizzare i lettori, i fattori che hanno determinato questo brusco periodo di freddo e neve non derivano da un'improvvisa scomparsa della Corrente del Golfo, piuttosto sono altri i fattori che hanno inciso su questa fase invernale così aggressiva, peraltro non certo attesa. Ogni discorso su un rallentamento considerevole e duraturo dell'apporto della Corrente del Golfo appare ad ora prematuro.

Pubblicato da Mauro Meloni

Inizio Pagina