Meteo Giornale » Archivio » News Meteo Italia »

Dicembre 2009: un mese da record!

immagine articolo 17010
immagine articolo 17010 Nella prima immagine panorama dell'Appennino Abruzzese visto da Avezzano (foto di Paris Ottombrino). Nella seconda immagine la neve a Bibbiano, Reggio Emilia (foto di Ezio Luca Costetti). Clickare sulle immagini per ingrandirle
Sappiamo bene quanto la parola "eccezionale" risulti molto inflazionata in ambienti giornalistici non proprio strettamente connessi alla climatologia e alla meteorologia.
Ma l'aggettivo di cui sopra può benissimo applicarsi al mese di dicembre 2009 per il suo incredibile sviluppo nella seconda parte del mese.

E' infatti un'onda fredda di assoluto rilevo quella che ha colpito l'Italia centro-settentrionale tra il 18 ed il 23 del mese. Un'ondata di freddo e neve che ha portato con sé un numero considerevole di record di freddo mensili, e in alcuni casi anche assoluti, battendo persino annate blasonate per il gelo, quale ad esempio il 1985.
Ecco di seguito l' elenco dei record di freddo battuti presso le stazioni del Servizio Meteorologico Nazionale.

20 dicembre
Ferrara -10,8°
Passo Rolle -19,0°
Ronchi dei Legionari -15,5° (record assoluto)
Verona Villafranca -14,0°
Aviano -12,0°
Civitavecchia -1,6°
Udine Rivolto -18,0° (record assoluto)
Torino Caselle -12,9°
Venezia -12,5°

21 dicembre
Treviso Sant'Angelo -11,4°
Treviso Istrana -13,0°

Ma non è finita. Hanno quasi dell'incredibile infatti le due possenti ondate di calore che sono divampate pochi giorni dopo, proprio nel corso delle festività natalizie, interessando però il Centro-Sud del "Belpaese", soprattutto Sicilia, Sardegna e costa del medio Adriatico, con, anche in questo caso, la caduta di alcuni record mensili che andiamo ad elencare.

25 dicembre
Termoli +24,2°

30 dicembre
Cagliari Elmas +23,4°
Capo Bellavista +27,0°
Catania Fontanarossa +26,3°
Messina +25,4°
Pantelleria +25,4°

Dicembre 2009 si è presentato quindi come mese degli opposti, dove la quasi normalità climatica (è stato circa solo mezzo grado più caldo della media) è stata ottenuta per mezzo di periodi molto freddi e molto caldi.

Senza dubbio è stato un 2009 concluso col botto, e di cui prossimamente pubblicheremo un breve resoconto a proposito dei record mensili raggiunti.

Nel frattempo auguriamo un sereno 2010 a tutti i nostri lettori!

Pubblicato da Nicola Cadeddu e Antonio Meo

Inizio Pagina