Meteo Giornale » Archivio » Sotto la lente »

Speciale neve: nuova intensa perturbazione, resisterà il cuscinetto freddo al Nord?

Da stasera attese nuove nevicate al Nord-Ovest localmente fino in pianura, precipitazioni localmente consistenti, ma migliora rapidamente

L'ultima uscita del modello MTG-LAM ad alta risoluzione, su base WRF, attenua leggermente l'entità delle precipitazioni nevose attese nelle prossime fino in pianura su parte del Nord-Ovest. Tuttavia, dati i disagi notevoli avuti finora, le nuove nevicate incutono non poca preoccupazione, specie sulla metropoli milanese. La mappa elaborata dal modello WRF ci offre la stima delle precipitazioni nevose attese per la serata, nel periodo tra le 18 e la mezzanotte: sarà coinvolto un po' tutto il Piemonte, oltre alla Valle d'Aosta e le zone occidentali della Lombardia. Sottolineiamo che l'estensione delle aree che potrebbero vedere neve, può essere più ampio di quello indicato nella cartina, data la variegata particolarità dei diversi microclimi della Val Padana. A seguire, nella seconda immagine, la mappa di previsione della quota neve: solo dove l'azzurro è ben più intenso si potranno concretamente avere nevicate fino alle quote di pianura: il cuscinetto freddo si va dunque riducendo, sotto l'infierire di una rimonta d'aria mite piuttosto consistente che affluisce da sud.

Proiezioni modelli per il passaggio all'anno nuovo: soluzioni fredde sempre aperte

immagine 1 del capitolo 1 del reportage speciale neve nuova intensa perturbazione al nord regge il cuscino freddo Precipitazioni nevose attese dalle 18Z fino alle ore 00Z di questa notte. Fonte: http://www.meteogiornale.it/mappe-modelli-meteo

Nord Italia in ginocchio, è grande caos: paralisi dei trasporti per il ghiaccio

immagine 2 del capitolo 1 del reportage speciale neve nuova intensa perturbazione al nord regge il cuscino freddo Quota neve prevista dal modello MTG-LAM per le ore 00Z di questa notte. Fonte: http://www.meteogiornale.it/mappe-modelli-meteo

I timori non sono legati solo alla neve, ma anche alle zone che avranno pioggia, laddove non è stato ancora scalzato il grande freddo dai bassi strati. Come è già successo, anche con la prossima perturbazione si attende il gelicidio, cioè la pioggia che gela immediatamente a contatto col suolo. Si tratta di un fenomeno molto insidioso e ben più pericoloso e problematico rispetto ad una semplice nevicata. Il rischio riguarderà non solo le zone lombarde non coinvolte dalla neve, ma anche gran parte della pianura emiliana e l'entroterra ligure. Non dovrebbe invece essere coinvolta Genova, grazie alla risalita delle temperature.

La tendenza per le successive 12 ore (dalla mezzanotte a mezzogiorno di domani) vede un'attenuazione dell'evento perturbato sulle regioni di Nord-Ovest, ove pertanto andranno gradualmente attenuandosi le precipitazioni. Nelle mappe sotto vediamo il raffronto della previsione delle precipitazioni nevose con quelle piovose. Come si può notare, non sono indicati ulteriori accumuli nevosi sul Nord-Ovest, proprio perché si ridurrà la probabilità di precipitazioni. Discorso diverso per il Nord-Est con neve invece confinata ai soli rilievi, o sull'Appennino, ove il livello delle nevicate sarà piuttosto elevato.

immagine 3 del capitolo 1 del reportage speciale neve nuova intensa perturbazione al nord regge il cuscino freddo Precipitazioni nevose attese dalle ore 00Z alle ore 12Z di domani, mercoledì 23 Dicembre. Fonte: http://www.meteogiornale.it/mappe-modelli-meteo

immagine 4 del capitolo 1 del reportage speciale neve nuova intensa perturbazione al nord regge il cuscino freddo Precipitazioni complessive attese dalle ore 00Z alle ore 12Z di domani, mercoledì 23 Dicembre. Fonte: http://www.meteogiornale.it/mappe-modelli-meteo

Resta da tenere sempre in conto in varie zone il rischio gelicidio, reso possibile proprio dal grande contrasto fra il cuscinetto freddo che resiste nei bassi strati e l'entità dell'avvezione calda in sovrascorrimento alle quote superiori dell'atmosfera.

Pubblicato da Mauro Meloni

Inizio Pagina