Meteo Giornale » Archivio » Sotto la lente »

Nord Italia in ginocchio, è grande caos: paralisi dei trasporti per il ghiaccio

Neve e pioggia gelata assediano e mettono in ostaggio il Nord. Voli aerei cancellati

L'intensa area perturbata, scorrendo sopra lo strato d'aria gelida, ha portato inevitabilmente tanta neve in diverse zone del Nord, con le maggiori difficoltà a Milano, dove si è messa in moto l'unità di crisi per gestire l'emergenza neve addirittura tramite l'invio dei militari dell'Esercito, operativi da questa mattina per liberare la città dalla neve. A Milano si sono accumulati 25-30 centimetri, accumulo importanti ma che non ha toccato ancora i livelli raggiunti nel Gennaio 2009, in attesa di vedere quel che accadrà stasera. L'eccezionalità del fenomeno avvenuto deriva dal fatto che la neve è costantemente caduta con una temperatura tra i 3 ed i 4 gradi al di sotto dello zero.

Milano: grande nevicata in corso con temperatura ampiamente sottozero, evento eccezionale

immagine 1 del capitolo 1 del reportage nord italia in ginocchio paralisi dei trasporti per neve e ghiaccio Ecco la neve nella zona est di Milano: s'intuisce chiaramente l'accumulo di neve attorno ai 30 centimetri. Foto a cura di "stefanom86" da www.mtgforum.it

Molto smorzata la neve a Torino dove le precipitazioni, molto più deboli, non hanno creato forti disagi. Nella foto vediamo uno scorcio del capoluogo torinese di ieri notte.

immagine 2 del capitolo 1 del reportage nord italia in ginocchio paralisi dei trasporti per neve e ghiaccio Ecco il documento fotografico inviato dal reporter Pirrone sulla neve ieri notte a Torino: l'accumulo è risultato decisamente inferiore rispetto a Milano.

I fenomeni nevosi, un po' a sorpresa, nella serata di ieri si sono spinti anche verso le pianure del Triveneto, raggiungendo Venezia, Verona, Padova e diverse località friulane, prima che il richiamo d'aria più mite portasse la trasformazione della neve in pioggia. Ecco la nevicata nella tarda serata di ieri nei pressi di Venezia. Ora temperature in risalita sopra gli zero gradi, proprio quando vi erano i primi segnali di congelamento parziale della Laguna Veneta.

immagine 3 del capitolo 1 del reportage nord italia in ginocchio paralisi dei trasporti per neve e ghiaccio La neve non ha risparmiato Mestre nella serata di ieri. Ecco il documento gentilmente inviato da Massimiliano Bortoluzzi.

Non è stata solo la neve a creare particolari disagi, ma anche il fenomeno del gelicidio, ossia la pioggia che gela a contatto col suolo, trovando una temperatura uguale o inferiore agli zero gradi. Rammentiamo che si verifica questo fenomeno quando il cristallo di neve attraversa uno strato d'aria più mite passando così allo stato di gocciolina d'acqua. La goccia d'acqua, arrivando al suolo con temperature sottozero, si solidifica generando quella patina insidiosissima che trasforma strade e marciapiedi in autentiche piste di pattinaggio. Il gelicidio non è così raro in Val Padana, ma lo è molto più di Genova, dove l'episodio avvenuto nella serata e nella notte non ha davvero precedenti degni di nota. La città si è bloccata ed è stato vietato l'utilizzo delle auto.

immagine 4 del capitolo 1 del reportage nord italia in ginocchio paralisi dei trasporti per neve e ghiaccio Ecco come gelava immediatamente la pioggia ieri su Genova in un tavolo, dando luogo addirittura a stalattiti di ghiaccio. Foto a cura di "mattia1989"

immagine 5 del capitolo 1 del reportage nord italia in ginocchio paralisi dei trasporti per neve e ghiaccio Gelicidio a Genova, rami intrappolati nel ghiaccio: quartiere di San Marino questa mattina. Autore foto Sergio Bagna.

Attualmente a Genova la temperatura è in risalita, dunque l'incubo gelicidio potrebbe essere definitivamente concluso. I fenomeni avvenuti tra ieri ed oggi dimostrano l'eccezionalità dell'ondata di gelo che ha avvolto il Nord Italia, prima di questi assalti perturbati.

Pubblicato da Mauro Meloni

Inizio Pagina