Meteo Giornale » Archivio » Climi del Mondo »

Il clima dell'Olanda: oceanico, ventoso sulle coste (prima parte)

immagine articolo il clima dellolanda oceanico ventoso sulle coste prima parte
seconda immagine articolo il clima dellolanda oceanico ventoso sulle coste prima parte Due scorci di Amsterdam "affogata" nei canali. Per le foto si ringraziano Niki86 e Euganeo71 del Forum del MeteoGiornale.
L'Olanda, o meglio il Regno dei Paesi Bassi, è uno dei paesi più piatti d'Europa, con un'altitudine massima di 321 metri nelle colline del Limburgo meridionale, piccola enclave tra Belgio e Germania, unica zona collinosa del paese, per il resto pianeggiante e con molti territori strappati al mare, rispetto al quale si trovano più in basso, con lotte secolari e spesso gravi perdite umane. I 40.000 kmq complessivi, di cui il 27% sono sotto il livello del mare, sono abitati da oltre 14 milioni di persone. La latitudine è compresa tra 51° e 53°N.

Seguendo la costa sul Mare del Nord risalendo da SW a NE si incontra dapprima la regione del Delta, dove confondono le loro foci Schelda, Reno e Mosa, poi l'Olanda vera e propria dove sorgono i centri principali (Rotterdam, L'Aja, Amsterdam), quindi il bacino dell'Ijsselmeer, l'antico Zuiderzee (zee = mare; meer = lago), separato dal Waddenzee (a sua volta separato dal Mare del Nord dalle Isole Frisoni) dalla poderosa Afsluitdijk, terminata nel 1932, quindi la regione della Frisia.

Il clima è temperato marittimo con precipitazioni distribuite in tutti i mesi dell'anno, più abbondanti (ma non più frequenti) in estate e soprattutto autunno, mentre i minimi sono in primavera. La media delle precipitazioni è compresa in tutto il paese tra 700 e 820 mm/anno. In media solo 20 giorni l'anno, di cui 13-14 in estate/autunno, si verificano precipitazioni superiori ai 10 mm. La neve cade abbastanza spesso (fino a 30 volte all'anno) ma raramente copiosa, e spesso viene sostituita dalla pioggia man mano che le correnti miti atlantiche scalzano l'aria fredda pre-esistente, impedendo accumuli significativi al suolo.
Le temperature medie di gennaio (in °C, come tutte le altre) sono comprese tra 2° e 4°, quelle di luglio fra 16° e 18°, con medie annue tra 9° e 10°.

Solo nelle regioni più lontane dal mare le medie invernali delle minime scendono di poco sotto lo zero, quindi è sempre più raro avere in inverno i canali ghiacciati come ce li hanno dipinti i pittori fiamminghi durante la Piccola Era Glaciale. Molto rare le ondate di freddo intenso con minime sotto i -10°, raggiunti statisticamente mai a Visslingen (sulla costa, alla foce della Schelda), 2 volte l'anno ad Amsterdam e 5 a Groningen.

La media delle massime estive sfiora i 22° sulla costa e nel nord e si avvicina ai 23° nel sud. In particolare il sud Limburgo mostra attenuati i caratteri di marittimità del clima, con escursioni maggiori, soprattutto quella stagionale. I 30° di massima non si raggiungono quasi mai sulla costa, mediamente 2 volte l'anno a Rotterdam e Amsterdam, 5 volte l'anno a Maastricht. All'opposto i giorni di gelo, con massime negative, vanno dai 6 di Visslingen ai 12 di Groningen, passando per gli 8 di Amsterdam e i 10 di Maastricht.

Elemento frequente del clima olandese è il vento, da sempre infatti sfruttato, ieri per i mulini oggi per i generatori di energia eolica. I venti prevalenti sono da sudovest in autunno/inverno, da ovest e nord-ovest da aprile ad agosto. Sulla costa i 6 gradi Beaufort sono superati fino a 111 giorni/anno (nella solita Vlissingen), di cui 68 in autunno/inverno, e ben 47 sono i giorni in cui si supera i 7 gradi (33 in autunno/inverno). A Rotterdam questi eventi avvengono rispettivamente 59 e 14 giorni/anno (di cui rispettivamente 38 e 11 in autunno/inverno) e a Maastricht, nel sud-Limburgo, solo 34 e 6 giorni.

Quando non tira il vento sono invece frequenti nebbie e foschie, favorite dall'abbondanza di acque. In inverno, in situazione anticiclonica, le giornate grigie per nebbia o nubi basse sono numerose e si hanno pochissime ore di sole, addirittura in dicembre solo 39 a Groninga, che diventano 43 a Rotterdam e 45 nella costiera Vlissingen.

Nella seconda parte esamineremo in dettaglio le caratteristiche climatiche di numerose località olandesi.

Pubblicato da Giovanni Staiano

Inizio Pagina