METEO: Alta Pressione fugace e fredda. Ma weekend peggioramento

Stop inverno per la rimonta dell’anticiclone con aria più mite. Nuove insidie perturbate nel fine settimana


Ultimissime da Google News clicca su Stellina

METEO SINO AL 13 APRILE 2021, ANALISI E PREVISIONE

Il colpo di coda invernale sta coinvolgendo ormai tutta Italia, per effetto dell’afflusso d’aria artica. Le correnti fredde seguono il fronte perturbato ora al Sud Italia, dove si concentra l’instabilità con rovesci di neve fino a quote collinari. Questa fase rigida, piuttosto intensa per il periodo, è però destinata rapidamente ad affievolirsi.

 

Un cambio di circolazione è infatti ormai imminente, con le correnti fredde da nord che cederanno gradualmente lo scettro a correnti più miti ed umide sud-occidentali. Il flusso d’aria più temperata prenderà il sopravvento negli ultimi giorni della settimana, con il clima che tornerà quello primaverile tipico per il periodo.

Anticiclone sull’Italia giovedì e venerdì, ma potrebbe poi seguire un peggioramento

 

METEO IN GENERALE MIGLIORAMENTO, RIMONTA ANTICICLONE DA OVEST

Il rinforzo dell’anticiclone garantirà meteo ovunque stabile fin da giovedì, a parte residui addensamenti nuvolosi sulle regioni meridionali e sulle Alpi Orientali, senza più fenomeni di rilievo. La stabilità anticiclonica non sembra però destinata a protrarsi a lungo, con nuove insidie che si manifesteranno fin da venerdì per effetto delle prime infiltrazioni d’aria umida da sud/ovest.

 

INSIDIOSE GELATE TARDIVE

La fase apicale del gelo favorisce gelate a bassa quota e fino in pianura sulla Val Padana e vallate interne del Centro Italia, con rischi elevati per le colture appena germogliate. Una rapida risalita termica è però attesa entro venerdì, a partire dai valori diurni. Bisognerà però aspettare il weekend per ritrovare temperature nella norma o al di sopra su tutta Italia.

 

STOP ALL’INVERNO E TEMPERATURE IN NETTA RISALITA

Il campo di alta pressione si espanderà dall’Europa Sud-Occidentale verso il Mediterraneo, inglobando tutta l’Italia, a parte residui sbuffi freddi e debolmente instabili tra Basso Adriatico e Ionio. La spinta anticiclonica da ovest andrà così ad opporsi ad ulteriori discese fredde dal Nord Europa, che punteranno l’Europa dell’Est.

 

Il progressivo aumento delle temperature sarà l’aspetto principale che caratterizzerà lo scenario meteo degli ultimi giorni della settimana. Il bel tempo anticiclonico non sarà però in grado di durare. Nuove insidie giungeranno da ovest, traghettate da correnti temperate provenienti da sud-ovest.

 

METEO PEGGIORA NEL WEEKEND, RITORNA QUALCHE PIOGGIA

I primi segnali di cambiamento meteo si avranno fin da venerdì, quando qualche annuvolamento marittimo potrebbe raggiungere Levante Ligure ed alta Toscana, per la disposizione delle correnti da sudovest a trasportare aria umida atlantica. Questi disturbi saranno il preludio ad un quanto avverrà nel weekend, con l’anticiclone che tenderà ad indebolirsi su parte dell’Italia.

 

Correnti atlantiche convoglieranno flussi sud-occidentali umidi e temperati verso l’Italia. Le regioni settentrionali e parte di quelle tirreniche vedranno molte nubi. Sul resto d’Italia prevarrà bel tempo e clima mite a causa del respiro di correnti più calde nord-africane. Il rischio pioggia sarà però limitato a parte del Nord-Ovest, specie i settori alpini.

 

ULTERIORI TENDENZE METEO

Un peggioramento più significativo dovrebbe farsi strada nei primi giorni della nuova settimana, con la saccatura atlantica che sposterà il proprio asse più verso l’Italia. Una depressione potrebbe generarsi entro martedì, con maltempo atteso al Centro-Nord dove tornerebbero piogge diffuse e temporali.

 

METEO CITTÀ Ancona - Aosta - Bari - Bologna - Cagliari - Campobasso - Catanzaro - Firenze - Genova - L'Aquila - Milano - Napoli - Palermo - Perugia - Potenza - Roma - Torino - Trento - Trieste - Venezia

TUTTE LE ALTRE LOCALITÀ ED I BOLLETTINI METEO
Previsioni meteo ITALIA ed tutto il Mondo

    
Exit mobile version