Meteo: poche settimane o un mese per un inverno d’altri tempi

burian 1963 85412 Personalizzato - Meteo: poche settimane o un mese per un inverno d'altri tempi

Advertising
Advertising

Oltre all’Italia e in modo forse ancor maggiore, tra i paesi più colpiti dal gelido inverno 1962/63 vi fu la Francia. In Francia, infatti, quell’inverno fu lunghissimo, il freddo raggiunse livelli record già a dicembre, quando vi fu il giorno di Natale più freddo del XX secolo e, dopo una breve pausa, riprese vigore il 12 gennaio e proseguì intensissimo fino al 6 febbraio.

 

In questo periodo si raggiunsero record storici di temperatura, come -23°C a Lione il 23 gennaio, -13,7°C a Dinard il 20 gennaio, -17,8°C a Montpellier e -24°C a Vichy il 5 febbraio, mentre a dicembre erano già caduti i record mensili di Montpellier, Vichy e Tolosa. Parigi raggiunge una temperatura minima di -13°C.

 

Durante l’inverno, Marsiglia fu colpita da quattro tempeste di neve con accumulo di almeno 20 cm ognuna. A febbraio la situazione diviene critica: vengono a mancare le forniture di gas e carbone e, a Parigi, numerosi condomini rimangono senza riscaldamento.

 

Vista l’eccezionale situazione, i liceali usufruiscono di un periodo di vacanza imprevisto. Al porto di Deauville, sulla Manica, il ghiaccio tiene imprigionati gli yachts. Persino la baia di Arcachon, sull’Atlantico nel sud-ovest della Francia, è completamente gelata. Sui laghetti parigini, completamente ghiacciati, è vietato pattinare, nonostante i 15 cm di ghiaccio. Invece, in Svizzera, il lago di Zurigo diviene la più grande pista di pattinaggio al mondo!

Il 4 febbraio è il giorno dell’apoteosi nevosa nella regione del Languedoc-Roussillon e in Corsica. Montpellier è sepolta dalla neve e il giorno successivo raggiungerà il proprio record di freddo assoluto scendendo fino a -17,8°C! Si tratta di una città a pochi chilometri dal Mar Mediterraneo!

Forti nevicate colpiscono anche Nizza e tutta la Costa Azzurra. Gli olivi, reimpiantati dopo il gelido inverno del 1956, muoiono nuovamente.

Dopo il 5 febbraio finalmente si avrà una fase di addolcimento, ma il 20 febbraio freddo e nuove nevicate torneranno a far visita alla Francia e dureranno fino a marzo!

 


Exit mobile version