Meteo, ecco come va Italia sotto zero e la neve cade a badilate

burian 1963 54552 Personalizzato - Meteo, ecco come va Italia sotto zero e la neve cade a badilate

burian 1963 54552 - Meteo, ecco come va Italia sotto zero e la neve cade a badilate

REPORTAGE METEO E CLIMA. Il 30 Gennaio 1963 il gelo si intensifica ulteriormente: nevica su tutta la costa adriatica, e nevica perfino a Catanzaro e in altre zone della Calabria a ridosso del mare, nonché a Olbia.

Advertising
Advertising

Il nucleo depressionario si posiziona sul Nord Italia, e nevica anche a Torino, grazie allo stau alpino (sollevamento forzato della massa d’aria a causa della barriera orografica) provocato dai venti da est.

 

ORBENE, eventi meteo come quello del 1963 no sono quasi mai annoverati da buona parte di noi, e intendo soprattutto dai siti meteo maggiori e dalla letteratura. Il 1956 ed il 1985 sono più noti, ma è da sempre stato un errore non ricordare quel 1963, e ve lo abbiamo descritto qui. Il 1963 fu peggiore, come durata dei noti 1956 e 1985.

 

Potremmo parlarvi del ben più vicino 2012, e lo faremo. Questi eventi meteo li descriviamo in pieno inverno, nonostante i cambiamenti climatici e direi soprattutto le fluttuazioni del clima che ci espongono ad un clima mite che abbassa il livello di prevenzione di eventuali, quasi certe, cattive ondate di gelo, come ampiamente la scienza sostiene. Questa serie di articoli devono spiegare cosa è stato capace di creare il tempo atmosferico estremo, ed eventi del genere potrebbero ripetersi, non uguali, ovviamente.

 

Le temperature scendono ancora: Termoli, sulla costa molisana, sotto un’ingente nevicata, registra una temperatura massima giornaliera di -3,5°C. Sulle Alpi si scende di nuovo diffusamente sotto i -20°C: al Passo del Tonale si raggiungono -23°C.

 

Fa freddissimo nelle zone interne del Centro Italia: a Leonessa, in provincia di Rieti, -20°C; a Rieti città -11,2°C. in Umbria si toccano -17,5°C a Norcia e -8°C a Terni, entrambi valori più bassi del mese.

Questi gli altri valori termici (temperature minime e massime) del 30 gennaio:

Aosta: -10/-4,5°C
Bolzano: -9/-2°C
Trento: -11/-3°C
Trieste: -6/-3°C
Verona: -7,6/-2°C
Venezia: -5/0°C
Torino: -6/-3°C
Milano: -5,4/-1,4°C
Parma: -12/-0,6°C
Bologna: -7/-1,8°C
Genova: -2°/1,4°C
Firenze: -5,5/-2,6°C
Ancona: -4°/1°C neve
Pescara: -3/-0,5°C neve
L’Aquila: -14,3/-5°C
Perugia: -7,4/-3,5°C
Roma: -3,8/2,2°C (-6,2°C a Ciampino)
Campobasso: -7,2/-3°C neve
Bari: -2,7/4,3°C
Foggia: -4,1/-0,5°C neve
Napoli: 0,5/5°C (-3°C a Capodichino)
Potenza: -5,2/-1,5°C neve
Catanzaro: 0,6/7,4°C
Palermo: 3/7°C
Cagliari: 2,2/7,5°C
Olbia: -0,5/5°C neve

 

Il giorno dopo, tante località, soprattutto al Centro Italia ma non solo, toccheranno i valori di temperatura più bassi dell’intero mese…


Exit mobile version