Proiezioni meteo climatiche per dicembre orientate al freddo

Potrebbe nevicare in varie zone d'Italia

meteo giornale con neve a bassa quota 566 Personalizzato - Proiezioni meteo climatiche per dicembre orientate al freddo

meteo giornale con neve a bassa quota 566 - Proiezioni meteo climatiche per dicembre orientate al freddo

E’ giunto il momento di dare maggior peso alle dinamiche riguardanti il Vortice Polare. Come ben saprete rappresenta uno degli elementi imprescindibili per le proiezioni meteo climatiche stagionali e quanto sta accadendo in questo periodo è degno di nota.

Advertising
Advertising

 

Siamo entrati in quel periodo di accelerazione del Vortice stesso, che teoricamente dovrebbe approfondirsi pesantemente assumendo una struttura mediamente circolatore. Invece no, non è così. Vi sono dei disturbi importanti, derivanti da quelle che in gergo vengono definite “onde planetarie”, ovvero 3 strutture anticicloniche in grado di spingere calore ad alta quota. Si tratta dell’Alta Pressione del Pacifico, dell’Alta Pressione Siberiana e dell’Anticiclone delle Azzorre.

 

Ebbene, le proiezioni ci mostrano l’Alta Pressione del Pacifico bella pimpante e un’Alta Siberiana in rapida intensificazione causa sensibile raffreddamento del comparto asiatico. Ciò innescherà impulsi di calore verso la stratosfera, calore che in tal modo costringerà il Vortice Polare ad un anomalo allungamento.

 

La struttura non sarà quindi circolare, bensì ellittica. Ciò potrebbe comportare un allentamento delle correnti d’alta quota, con conseguenti scambi meridiani. Per capirci, masse d’aria fredda potrebbero scivolare repentinamente verso sud.

 

Ipotesi che trova riscontro nelle proiezioni modellistiche, difatti per la prima decade di dicembre si intravedono scenari molto interessanti. Nello specifico un’elevazione dell’Alta Pressione delle Azzorre, in congiungimento con una struttura alto pressoria russo-scandinava. Contestualmente ecco che masse d’aria fredda migrerebbero verso l’Europa centrale e da lì potrebbero o spingersi verso ovest o puntare il Mediterraneo centrale.

 

Fatto sta che si stanno preparando grandi manovre invernali e nel corso del mese di dicembre potremmo assistere a una forte dinamicità atmosferica. Ciò dovrebbe tradursi con vari assalti perturbati anche su di noi, con possibile freddo artico in rotta di collisione. Freddo, insomma, freddo e neve a quote interessanti.


Exit mobile version