Meteo: imminente marea eccezionale pronta a travolgere Venezia, ma c’è il Mose

Attivazione del Mose per contrastare una marea di acqua alta che potrebbe risultare la terza più elevata di tutti i tempi

previsione marea h - Meteo: imminente marea eccezionale pronta a travolgere Venezia, ma c’è il Mose

Il vortice di bassa pressione esplosivo sull’Italia sta per favorire un fenomeno estremo di acqua alta a Venezia e sull’area lagunare. La classifica storica dell’acqua alta nella Laguna Veneta vede come picco massimo i 194 cm del 4 novembre 1966, seguiti dai 187 cm del 12 novembre 2019.

 

Advertising
Advertising

Le ultime previsioni della marea prevista su Venezia

Le ultime previsioni indicano che la marea alle 9:30 odierne potrebbe raggiungere il livello di circa 170 cm sul livello medio del mare. Si tratterebbe pertanto del terzo fenomeno più importante di tutti i tempi, o almeno dalla storia delle rilevazioni più compiute dal Dopoguerra.

 

La difesa del Mose dovrebbe però salvare il capoluogo lagunare da gravi ripercussioni. Una marea di queste proporzioni nel recente passato avrebbe creato danni e disagi enormi soprattutto ai negozi e ai luoghi turistici, in quanto gran parte del centro cittadino sarebbe stato sommerso.

 

Il Sistema Mose di dighe mobili è attivo in tutte le bocche di porto. In nottata il Mose è stato sollevato e abbassato più volte per consentire l’uscita delle navi e favorire il deflusso di marea durante la fase calante. Ora è risollevato, in attesa del picco.

 

Secondo le simulazioni degli esperti, nonostante l’acqua alta così eccezionale, il livello a Venezia potrebbe raggiungere un massimo di circa 75/80cm. Con questo livello il suolo cittadino sarà interessato dalla marea per meno dell’1%.


Exit mobile version