Meteo: freddo e prime gelate, dal weekend sempre più inverno

Ulteriore calo delle temperature nel weekend, che si porteranno sotto media per venti più freddi dai Balcani

freddo weekend h - Meteo: freddo e prime gelate, dal weekend sempre più inverno

La grande tempesta, che ha colpito l’Italia, ha trascinato masse d’aria più fredda, in parte provenienti dall’Europa Centrale dove il clima ha assunto condizioni meteo decisamente invernali nell’ultima settimana. La colonnina di mercurio ha subito così una moderata flessione anche sull’Italia.

Clima più freddo dal weekend

I valori minimi sono localmente scesi di poco sotto lo zero non solo sui fondovalle alpini, ma anche in alcune aree della Val Padana fra Piemonte e Lombardia. I cieli sereni e l’assenza di vento hanno contribuito a favorire queste prime gelate fin sulle pianure del Nord.

Advertising
Advertising

 

In generale, dopo una prima parte di novembre molto mite, le condizioni climatiche in quest’ultima decade del mese si sono generalmente riportate prossime alle medie del periodo. La causa sono state le ripetute ondate di maltempo e i primi afflussi d’aria un po’ più fredda.

 

L’inverno incombe quindi ormai sempre più da vicino, come peraltro impone anche il calendario. L’avvio meteorologico della nuova stagione è fissato al primo giorno di dicembre. Sono attesi nuovi impulsi freddi, che daranno ormai la sensazione di un ingresso vero e proprio nell’inverno.

 

Più freddo dal weekend, arriva l’Inverno

Per il weekend la formazione di un vortice di bassa pressione sui mari italiani contribuirà a richiamare nuova aria fredda dai Balcani. Le temperature scenderanno anche sotto media in diverse regioni, in primis al Nord e soprattutto lungo le regioni adriatiche.

 

Questo sarà solo l’inizio, in quanto sull’Europa Centro-Orientale si andrà via via consolidando un lago d’aria sempre più fredda, alimentato da apporti gelidi dalla Russia e dall’Artico. L’inverno a livello continentale inizierà quindi a fare sul serio.

 

Un successivo impulso perturbato atlantico arriverà sull’Italia nei primi giorni della prossima settimana e la depressione associata richiamerà altre masse d’aria fredda da est-nord/est. Ne conseguiranno le prime nevicate a quote localmente basse sull’Appennino Settentrionale e a tratti sulle Alpi.

 

L’evoluzione per l’inizio di Dicembre sembra essere favorevole ad un’ulteriore accelerazione dell’inverno. L’alta pressione russa si espanderà verso la Scandinavia e l’Europa Nord-Orientale, facendo giungere aria sempre più gelida verso il Vecchio Continente. E’ presto per capire le possibili ripercussioni sull’Italia.


Exit mobile version