La Niña si sta rafforzando e i potenziali impatti sull’inverno 2022-2023

La Nina si sta rafforzando Personalizzato - La Niña si sta rafforzando e i potenziali impatti sull'inverno 2022-2023

Per la prossima stagione invernale avremo un “Triplo evento di La Niña “, che ormai non è più solo una previsione, ma le attuali temperature della superficie del mare stanno mostrano un robusto evento di La Niña. In questo approfondimento vedremo cos’è esattamente La Niña, inoltre, l’episodio iniziato cosa potrebbe significare per la stagione invernale 2022-2023.

Advertising
Advertising

Cos’è La Nina?

La Niña si riferisce al fenomeno climatico dell’atmosfera oceanica su larga scala legato al raffreddamento periodico delle temperature della superficie del mare attraverso il Pacifico equatoriale centrale e centro-orientale.

 

La Niña rappresenta la fase fredda del ciclo ENSO e significa che le temperature dell’acqua oceanica sono più fresche della media. Avrete di certo sentito parlare di El Niño, ebbene questo si manifesta con condizioni opposte a La Niña, e probabilmente lo vedremo la prossima estate.

 

Come viene definita La Niña

  1. a) Le temperature medie della superficie del mare nella regione Niño-3,4 dell’Oceano Pacifico equatoriale sono almeno 0,5°C più fresche della media del mese precedente.
  2. b) L’anomalia media di almeno -0,5°C è persistita o dovrebbe persistere per cinque periodi consecutivi di 3 mesi sovrapposti.

 

Stato attuale di La Niña

Cresce la possibilità che quest’inverno si verificherà una terza La Niña consecutiva, qualcosa che i meteorologi internazionali hanno definito una “Triple Dip La Niña”.

 

Un modello La Niña è persistito nell’estate del 2022 e i modelli a lungo raggio hanno previsto una probabilità superiore alla media che La Niña continuasse nell’inverno del 2022-2023, prima di indebolirsi nella primavera del 2023.

 

Quanto sono prevedibili gli impatti di La Niña?

Ci sono due principali fonti di incertezza nelle previsioni a lungo termine che prevedono il tempo con mesi di anticipo.

 

La prima fonte di incertezza è la precisione con cui possiamo prevedere La Niña o El Niño. Si prevede che La Niña continui, con possibilità che diminuisca gradualmente dall’86% al 60% nel periodo compreso tra dicembre 2022 e febbraio 2023.

 

La seconda fonte di incertezza è la risposta atmosferica a La Niña o El Niño. Cioè, se si verifica La Niña, influenza sempre il tempo in Europa allo stesso modo?

 

Per determinare in che modo La Niña influisce sul tempo In Europa, potrebbe essere utile analizzare il passato, ma ciò è divenuto quasi superfluo, in quanto i cambiamenti del clima stanno determinando profonde variazioni del fenomeno.

 

La Niña e l’inverno 2022-23

Varie proiezioni prospettano che in Europa si manifesteranno ampi periodi favorevoli a copiose nevicate. Ma si rischia davvero tanto di andare verso il ridicolo nel darne una quasi certezza. Lo ribadiamo, i cambiamenti climatici stanno inducendo notevoli anomalie, queste sono tali da sballottare l’efficacia di numerosi studi svolti nel passato.

 

Inverno con nevicate maggiori rispetto agli altri anni è ciò che tutti scrivono, e non lo riportiamo qui, approvando tali teorie, non di certo però averne certezza. Questa in ambito di previsioni meteo climatiche non esiste.


Exit mobile version