Meteo Italia al 22 febbraio: ultime chance per l’INVERNO

Ora o mai più


POSSIBILE EVOLUZIONE METEO A 15 GIORNI

Da tempo, ormai, abbiamo evidenziato come la circolazione atmosferica sia orientata verso la permanenza dell’Alta Pressione. Le condizioni meteo climatiche hanno subito una modifica sostanziale fin dal mese di dicembre, difatti siamo dentro un periodo di Alta Pressione ovvero di stabilità atmosferica in Italia e su mezza Europa.

Advertising
Advertising

 

Il Vortice Polare, che ad inizio stagione sembrava poter andare incontro a grosse difficoltà, sta continuamente accelerando provocando un accorpamento delle masse d’aria gelida esclusivamente sul Circolo Polare Artico. Cosa significa? Che l’Alta Pressione ha modo di stazionare sui paralleli, espandendosi anche sulle nostre regioni.

 

Possibile cambiamento meteo dopo metà febbraio: conferme

 

IL METEO A BREVE TERMINE

I prossimi giorni ci metteranno difronte a condizioni meteo climatiche ancora anticicloniche. Prima però transiterà un nucleo freddo, molto veloce, destinato ad apportare precipitazioni sparse e un calo termico importante. I fenomeni potrebbero assumere carattere nevoso anche a bassa quota, ma soltanto lungo la dorsale appenninica del Centro Sud.

 

Dalla seconda metà della prossima settimana, salvo clamorosi ribaltoni, dovrebbe riprendere a splendere il sole, specie nelle regioni occidentali, eccezion fatta per le solite nebbie, foschie e nubi basse che andranno a svilupparsi nelle ore più fredde della notte.

 

SCENARI CHE POTREBBERO CAMBIARE

Proiettandoci verso l’ultima parte dell’Inverno, ovvero la seconda metà di febbraio, possiamo dirvi che alcuni modelli matematici sembrano credere convintamente nello sblocco dell’attuale fase di staticità atmosferica. Ipotesi che peraltro potrebbe avere il suo perché qualora il Vortice Polare dovesse andare incontro a disturbi di una certa consistenza.

 

L’altra ipotesi, da prendere in seria considerazione, è che il Vortice Polare riesca a parare il colpo e a condizionare la troposfera. A quel punto l’Alta Pressione potrebbe avere il sopravvento, procrastinando il regime di stabilità atmosferica duraturo. La speranza è che non si realizzi quest’ultima ipotesi altrimenti rischiamo di vedere sfumare l’ennesimo Inverno.

IN CONCLUSIONE

Come avrete capito è difficile ipotizzare uno sblocco convinto dell’attuale staticità anticiclonica. Ogni tentativo visto nelle varie proiezioni modellistiche è stato puntualmente smentito ed è per questa ragione che dobbiamo cercare di avere un po’ di pazienza.

Rammentiamo che le previsioni meteo con validità sino a 5 giorni hanno una maggiore affidabilità, mentre questa decresce man mano che ci allontaniamo nel tempo.


Exit mobile version